rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

Via Faccio, il ritardo provoca ire e disagi

Il danno alle condutture si rivelato pi grave del previsto

Via Faccio continuano i lavori, ma anche i disagi e le tensioni per gli automobilisti. Dopo la chiusura di ieri di due corsie per l’inserimento nella sede stradale delle palanche, anche oggi il traffico sarà vietato su due corsie in direzione ponte San Francesco, e sulla corsia centrale verso Basso Acquar, anche se solo per poche ore.

Nervi a fior di pelle quando è stato esposto sulla recinzione del cantiere il comunicato con la «presunta durata dei lavori»: 60 giorni, invece della quindicina di cui si parlava all'inizio: non è colpa degli operatori del cantiere che lavorano 10 ore al giorno già da domencia. Ma solo ora che gli scavi hanno portato alla luce, a sei metri sotto il livello dell'asfalto, la volta della vecchia conduttura, larga circa 4 metri e alta 2, si è potuta fare una vera stima del danno, che risulta essere piuttosto consistente piuttosto consistente.

«Dovremo tagliare la parte non crollata, pulire il fondo della conduttura dai detriti, e ricreare la copertura con una calotta metallica e una gettata di cemento», spiega il capocantiere Giovanni Rosa. «La difficoltà», continuano Roberto Penazzi di Centro studi progetti e Alessandro Tadiello di Acque Veronesi, «sta nel fatto che, proprio in questo punto, nella conduttura principale confluisce un ramo secondario, ma di portata piuttosto ampia, proveniente dall'altro troncone di via Faccio. Sarà necessario deviare il getto in una condotta provvisoria per lavorare all'asciutto».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Faccio, il ritardo provoca ire e disagi

VeronaSera è in caricamento