rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca

Veronetta, il Pd:"Diventata unoasi per i furti"

Paura e disagio danno il via alla raccolta di firme per arginare il problema della rapine

Sembrano intensificarsi le situazioni di degrado a Veronetta. Il quartiere nelle ultime due settimane è stata presa d’assedio dai ladri e dalle frequenti rapine di aspiranti Arsenio Lupin che, approfittando della difficile situazione, hanno scassinato diverse attività commerciali della zona.

Due sono state le rapine ad una nota pescheria della zona, seguita da un negozio di animali e dalla neo impresa alimentare “Store del gusto” dove la proprietaria Raffaella Fonda ha inaugurato la sua attività con un furto. L’imprenditrice veronese ha così provveduto alla raccolta firme di tutti i vicini commercianti chiedendo l’aiuto alle autorità della città per un repentino intervento volto a migliorare la sicurezza nelle due vie.

“Il quartiere è pieno di negozi sfitti – sottolinea il consigliere Pd della prima circoscrizione Luciano Mazzucato  – inoltre le attività di ristorazione presenti non rispettano le leggi somministrando alcolici fino a tarda notte. La raccolta delle lamentele è stata presa atto dal nostro partito e nella giornata di domani sarà protocollata in comune sperando in immediati miglioramenti”. Il Pd in una nota rimarca come “le problematiche relative alla zona siano anche di natura fisica, infatti i marciapiedi presenti a Veronetta risultano difficilmente praticabili dai pedoni impauriti spesso da inquilini abusivi che pernottano saltuariamente nei palazzi abbandonati del quartiere. L’intervento ora risulta di primaria importanza per incentivare nuove attività e per evitare spiacevoli furti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Veronetta, il Pd:"Diventata unoasi per i furti"

VeronaSera è in caricamento