rotate-mobile
Cronaca Borgo Trento / Via Santini

Al colloquio di lavoro con l'hashish. Condannato giovane veronese

Il ragazzo si era recato alle piscine Santini per chiedere di lavorare come bagnino. In auto gli hanno trovato lo stupefacente e un taccuino in cui si segnava debiti e crediti con i clienti

Operazione antidroga portata a termine dai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di Verona ieri pomeriggio, 6 ottobre, nel parcheggio delle piscine Santini.

Due ragazzi appoggiati ad un'auto in sosta vedendo i militari che pattugliavano la zona hanno buttato via frettolosamente le loro sigarette. I carabinieri, avvicinandosi, hanno inoltre notato che uno dei due ragazzi tremava. Ulteriormente insospettiti hanno proceduto ad un controllo. Il ragazzo tremante aveva ricevuto l'obbigo di dimora a Sona e temeva che le forze dell'ordine potessero scoprire la sua infrazione. 

Il controllo è poi proseguito nella vettura, dove i carabinieri hanno trovato un coltello sporco di hashish nel vano porta oggetti e tre panetti di hashish nascosti in un berretto, una quantità superiore al mezzo chilo. I due ragazzi si sono difesi dicendo che l'auto e lo stupefacente non era loro e che si trovavano lì solo per accompagnare un amico ad un colloquio di lavoro.

La versione fornita è risultata veritiera perché di lì a poco è spuntato il giovanissimo proprietario dell'auto, E.G. veronese, che era andato alle piscine Santini per sostenere un colloquio per fare il bagnino. Il giovane, messo di fronte all'evidenza dei fatti, ha confessato di essere lui il proprietario dell'hashish. Ne faceva uso personale, ma era solito anche venderlo a dei conoscenti, come dimostrato da un taccuino in cui si segnava debiti e crediti nei confronti dei vari acquirenti

Oggi, 7 ottobre, è stato processato per direttissima ed è stato condannato a 4 mesi di reclusione con pena sospesa e 750 euro di multa.

hashish con libretto-2

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al colloquio di lavoro con l'hashish. Condannato giovane veronese

VeronaSera è in caricamento