Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca Lungadige Antonio Galtarossa

Una ragazza eritrea si presenta in aeroporto con passaporto svedese: arrestata

La polizia di frontiera è subito rimasta sorpresa quando una bella giovane di carnagione scura ha esibito un documento scandinavo, nonostante la 23enne sia rimasta impassibile fino all'ultimo ai controlli

Sono rimasti un po' perplessi gli agenti della polizia di frontiera all'aeroporto Catullo, quando una giovane e bella ragazza originaria dell'Eritrea gli si è presentata davanti con un passaporto svedese. Una situazione certamente non impossibile ma un po' anomala, nella quale le forze dell'ordine sono volute andare fino in fondo nonostante l'impassibilità mostrata dalla donna. 

È bastato però un rapido controllo al computer per svelare il misfatto. Il passaporto infatti era intestato a Noreen Hassan, ragazza svedese nata il 22 luglio 1991, e risultava rubato il 14 dicembre di tre anni fa. La persona che lo ha esibito invece si chiama Yitabarki Merhawit ed è nata in Eritrea il 2 febbraio 1991. Gli agenti a questo punto hanno chiesto spiegazioni alla 23enne, alla quale non è rimasto che ammettere di aver messo la propria foto sul documento svedese. A questo punto per lei sono scattate le manette con l'accusa di possesso di documenti falsi.

Ieri quindi la giovane si è presentata davanti al giudice Paola Vacca, al quale ha fornito le proprie generalità e, con l'aiuto di un interprete, ha confessato di aver solo utilizzato il passaporto. Il giudice ha quindi convalidato l'arresto senza disporre la custodia cautelare, mentre la difesa ha poi proposto il patteggiamento a sei mesi di pena che è stato accolto dal tribunale. Tornata in libertà dopo l'udienza, la 23enne probabilmente dovrà presto fare i conti con una richiesta di espulsione a suo carico dal suolo italiano. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una ragazza eritrea si presenta in aeroporto con passaporto svedese: arrestata

VeronaSera è in caricamento