Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Borgo Venezia / Via Colonnello Giovanni Fincato

Passata la prima nevicata in città, ora sale la preoccupazione per l'allarme ghiaccio

La prima neve dell'anno si è depositata su Verona ma la pioggia giunta subito dopo e i mezzi di Amia hanno limitato i disagi per automobilisti e turisti ma a preoccupare ora è il bollettino meteo

La prima nevicata dell'anno sulla città di Verona è arrivata alle 11 di sabato 27 dicembre, per poi trasformarsi in pioggia dopo l'ora di pranzo e ridiventare nuovamente neve nel tardo pomeriggio. I disagi sono stati fortemente limitati sia dalla pioggia stessa che ha sciolto la neve depositatasi, sia dall'intervento preventivo di Amia. Venerdì sera infatti, dopo le 23.30, settanta quintali di salgemma sono stati sparsi dai mezzi sulle strade principali, così da evitare che le temperature in picchiata trasformassero il manto stradale in una lastra di ghiaccio.
Nonostante nella giornata di oggi non siano previste piogge, Amia ha deciso di potenziare la squadra di stradini che opera nel centro storico: la loro missione sarà quella di spargere il sale nei punti più pericolosi e risparmiare così brutti incidenti ai pedoni. 

Ma la neve che ieri non è riuscita ad attecchire in centro, ha fatto preso su alcuni punti delle circoscrizioni, in particolare nella zona nordest, ma i disagi sono comunque stati limitati. I mezzi di Amia infatti fin dalle prime luci dell'alba hanno iniziato a ricoprire le strade con uno strato di sale, in modo da permettere agli automobilisti di spostarsi in sicurezza. Nel pomeriggio poi la pioggia ha spazzato via la neve rimasta e ogni pericolo.

"Stiamo monitorando in collaborazione con Amia lo stato delle strade soprattutto nelle zone collinari - afferma il presidente dell'ottava circoscrizione Dino Andreoli sulle pagine de L'Arena - e per fortuna in queste ore di pioggia mista a neve non si registrano particolari disagi, incidenti stradali o a pedoni. I mezzi spargisale di Amia già in mattinata erano all'opera sulle strade principali, la strada che da Montorio porta a Trezzolano e San Rocco e via Valpantena verso Boscochiesanuova che in questo periodo sono molto trafficate, erano agibili. Abbiamo avuto alcune segnalazioni di difficoltà per quanto riguarda le piccole strade collinari non raggiungibili dai mezzi di Amia e così sono stati inviati alcuni operatori per lo spargimento di sale in modo manuale". Il bollettino meteo però continua a preoccupare in collina: il precipitare delle temperature nel corso della notte e la nuova perturbazione in arrivo, potrebbe creare una pericolosa patina di ghiaccio sulle strade. Nessun problema da segnalare invece nella settima circoscrizione, a Porto San Pancrazio e San Michele Extra, dove prima i mezzi spargisale e poi la pioggia hanno evitato qualsiasi preoccupazione. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Passata la prima nevicata in città, ora sale la preoccupazione per l'allarme ghiaccio

VeronaSera è in caricamento