Cronaca Grezzana / Via Don Luigi Carrara

Inseguimenti: i carabinieri sventano due furti e recuperano tre veicoli rubati

Il primo episodio si è verificato a Grezzana, con il ladri messi in fuga dall'allarme del negozio di biciclette Turnover. L'altro si è concluso a San Martino Buon Albergo, dopo che i malviventi non avevano rispettato l'alt dei militari

I continui episodi di furto che avvengono tra Verona e provincia, costringono le forze dell'ordine a tenere sempre alto il livello di attenzione, così da farsi trovare pronti in caso di necessità. Due episodi durante la settimana ha portato i Carabinieri a due inseguimenti che gli hanno permesso di sventare altrettanti furti e di recuperare tre veicoli rubati che potranno ora essere resi ai legittimi proprietari. 

Il primo episodio è avvenuto nella notte tra mercoledì e giovedì a Grezzana. Intorno alle 3.30, alcuni malviventi hanno provato a forzare la serratura del negozio Turnover di via Carrara: i banditi però non sapevano che il proprietario aveva preferito all'allarme volumetrico, l'installazione un sistema che scattasse al primo tentativo di manomissione delle porte d'entrata, come gli avevano consigliato gli stessi carabinieri. I militari infatti stavano già indagando sui recenti furti che avevano coinvolto alcuni negozi di biciclette della provincia e avevano pertanto sollecitato i proprietari a prendere le dovute precauzioni.
Al suono dell'allarme quindi i malviventi hanno abbandonato il furgone e si sono dati alla fuga su due automobili, ma una pattuglia in borghese era nelle vicinanze e si è precipitata sul posto. Una delle due auto è riuscita a dileguarsi nel cuore della notte, mentre l'altra ha ingaggiato un inseguimento con il veicolo dei militari, che da Grezzana è giunto fino in via Fincato, alle porte della città. Qui i malviventi hanno deciso di abbandonare anche questo veicolo e, favoriti dalle tenebre, di far perdere le proprie tracce nella campagna. I carabinieri hanno quindi recuperato i veicoli abbandonati, scoprendo che il furgone era stato rubato ad una ditta di trasporti a Gallarate, mentre l'auto, una Ford Focus, risulta rubata sempre nel milanese ma ad Arcore. 
Secondo gli investigatori si tratterebbe di una banda "in trasferta" dal capoluogo lombardo ma probabilmente originaria dell'est europeo. All'interno delle vetture sono stati inoltre recuperati gli arnesi necessari allo scasso. 

Nella notte tra giovedì e venerdì si è verificato invece il secondo episodio. Erano le circa le 2 di notte quando una pattuglia dei carabinieri ha notato tre persone sospette a bordo di una Golf, che viaggiavano sulla strada Porcilana nella zona di Lavagno. I militari hanno allora intimato l'alt al veicolo, che invece di rallentare ha accellerato dando così vita ad un breve inseguimento, conclusosi a San Martino Buon Albergo. Qui i malviventi hanno deciso di abbandonare la propria vettura e di cercare scampo nei campi, sfruttando le ore buie della notte. 
Perse le tracce dei criminali, i carabinieri si sono allora concentrati sul veicolo scoprendo che era stato rubato a Pescara un paio di mesi fa, mentre la targa proveniva da un altra vettura ma risultava anch'essa rubata. A bordo era presente tutto il necessario per compiere un furto ma secondo i militari l'obiettivo dei malviventi non erano le abitazioni, bensì le fabbriche e le aziende: gli strumenti rinvenuti infatti lasciano pensare che il loro principale utilizzo fosse quello di forzare pesanti portoni e cancelli. 

Di fronte ad una così forte presenza criminale sul territorio, gli sforzi delle forze dell'ordine raddoppiano per cercare di fermare questi malviventi. I militari quindi chiedono la pronta partecipazione dei cittadini, che con una tempestiva segnalazione, possono dare un grande contributo. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inseguimenti: i carabinieri sventano due furti e recuperano tre veicoli rubati

VeronaSera è in caricamento