Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca San Massimo / Via Beniamino Romagnoli

"Persona insostituibile": il cordoglio per la morte di Cristiano avvolge San Massimo

Il 42enne si è spento domenica pomeriggio in seguito ad un incidente con la sua Ducati, le cui cause sono ancora in fase di accertamento. Intanto colleghi e adolescenti si stringono nel dolore

Ha lasciato un vuoto Cristiano Zanetti, il 42enne che ha perso la vita nel primo pomeriggio di domenica mentre viaggiava a bordo della sua Ducati, un vuoto che ora i suoi colleghi, i suoi amici, la sua famiglia e anche i ragazzi da lui seguiti dovranno provare a colmare. 

All'associazione Il Germoglio di San Massimo, di cui dal 2013 era presidente, lo hanno definito "insostituibile". Alcuni degli adolescenti fra i 14 e 18 anni, che seguiva nel pomeriggio per aiutarli a colmare le proprie lacune scolastiche, non se la sono sentita di tornare a scuola.  "Era una persona che dava molto dal punto di vista affettivo - afferma la collega educatrice Barbara Stoppele al giornale L'Arena -. Dal 2013 aveva anche il ruolo istituzionale di presidente, ma la sua competenza di educatore aveva origini lontane, era già stato educatore di strada e in un centro di Borgo Nuovo. Io lo conoscevo di vista da una vita, abitando nello stesso quartiere, ma negli ultimi anni avevo avuto modo di apprezzare le sue doti e la grande abilità nel saper mettere in ordine le cose, pur in una grande confusione". Ma chi più di chiunque altro soffrirà della perdita di Cristiano è la sua bimba di 7 anni. "Aveva comprato la moto - continua Barbara - solo un anno fa per soddisfare un desiderio di vecchia data. Parecchi anni prima aveva infatti avuto un'altra moto, poi venduta, e voleva rimettersi in sella. Ma usava poco la Ducati, e solitamente si spostava in auto". 

Sono ancora in fase di accertamento le cause che domenica hanno portato alla morte del 42enne sulla tangenziale nord. Al cordoglio di amici e familiari si unisce anche Don Luca, il parroco di San Massimo: "Ho conosciuto Cristiano l'anno scorso in occasione di un campeggio per le famiglie. La sua vivacità non gli impediva di prendere le cose molto sul serio, occupandosi con energia e capacità di una fascia di adolescenti impegnativa".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Persona insostituibile": il cordoglio per la morte di Cristiano avvolge San Massimo

VeronaSera è in caricamento