Cronaca Via IV Novembre

Il Comune vede "crollare" gli incassi delle multe. Nelle casse entrano due milioni e mezzo in meno

L'amministrazione comunale nel 2014 ha raccolto solo 11,680 milioni di euro, il 20.9% in meno rispetto al 2012 quando 15milioni e 400 mila euro vennero versati nel corso dell'anno sul conto del Comune

Un articolo del Sole 24Ore sugli introiti che i comuni italiani ottengono grazie alle multe, vede il calo di questi a livello nazionale e Verona non fa eccezione. Nel confronto tra il 2013 e il 2014, nelle tasche dell'amministrazione sono entrati circa due milioni e mezzo di euro in meno: l'anno scorso infatti sono stati raccolti "solo" 11,680 milioni di euro.
Negli ultimi due anni quindi gli incassi sotto questa voce sono scesi del 20.9%. Solo Venezia in Veneto ha fatto peggio, con il 26,1% in meno pari a 3.053 milioni di euro, mentre Padova risulta essere l'unico comune regionale in attivo (con 445mila euro): tutti gli altri hanno fatto segnare un passivo inferiore al milione. 
Il comandante della polizia municipale scaligera, Luigi Altamura, analizza sulle pagine de L'Arena i motivi che hanno portato a questo calo: "Il 70 per cento degli automobilisti veronesi sanzionati si avvalgono della facoltà di estinguere la multa entro i 5 giorni successivi la verbalizzazione per avere lo sconto del 30 per cento. Un dato che non può passare in secondo piano e che va ad incidere in maniera evidente sugli introiti del Comune. Altri numeri servono per far capire come è mutata la tendenza. Nel 2013 il Comando ha elevato 272.246 verbali a fronte dei 251.577 del 2014. Quindi: quasi 21mila verbali in meno. Inoltre i verbali elevati per accessi irregolari in zona Ztl sono stati 91mila nel 2013 e 85mila nel 2014. Anche qui il decremento è evidente. In quanto ad infrazioni legate all'utilizzo delle corsie dei bus da parte degli automobilisti, il dato parla di 43mila sanzioni elevate nel 2013 a fronte delle 39mila dell'anno successivo. Anche gli autovelox hanno la loro incidenza. Nel 2013 sono state accertate 9.500 infrazioni mentre nel 2014 il dato si ferma a 6.360". 

Il Comandante poi prosegue affermando che la campagna di sensibilizzazione sulla sicurezza stradale portata avanti sta dando i suoi frutti, nonostante gli scarsi risultati ottenuti sul fronte della guida con cellulare. Infine è l'assessore Paloschi a ricordare che "negli ultimi tre anni (dal 2012 al '14) erano state messe in previsione di bilancio per incasso multe entrate pari a 15 milioni e 800 mila euro, cifra ritoccata nel 2014 a 13 milioni e 400mila euro". 
Nel 2012 entrarono nella casse comunali 15milioni e 400 mila euro, diventati 14milioni 700 mila euro nel 2013 e 11 milioni 800 mila euro nel 2014.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune vede "crollare" gli incassi delle multe. Nelle casse entrano due milioni e mezzo in meno

VeronaSera è in caricamento