Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Soave / via Crosaron

Mentre si trovano dai carabinieri per denunciare un furto, gli rubano l'auto parcheggiata fuori

La donna, titolare di un bar, si è recata dai militari insieme al figlio dopo che le hanno rubato il portafogli ma i due hanno fatto male i propri conti, lasciando la macchina parcheggiata fuori ma aperta

Una storia al limite tra lo sconcertante e il drammatico, si è verificata nella giornata di ieri nel comune di Soave. 

La titolare del bar "Interno 21", che si trova nel centro commerciale "Soave Center", ieri mattina è uscita qualche minuto dal locale per fumare una sigaretta e fare quattro chiacchere, approfittando del fatto che in que momento non ci fossero clienti. Al suo rientro però si è accorta che qualcuno le aveva portato via il portafogli lasciato dietro al bancone con 800 euro dentro. La donna ha subito compreso che qualche malintenzionato ha sfruttato la sua assenza per sottrarlo e ha avvisato il figlio Stefano. Siccome il locale doveva restare ancora aperto per un po', i due hanno dato il via alle ricerche per conto proprio, chiedendo se qualcuno avesse visto qualcosa e consultando i filmati delle telecamere, senza ottenere però risultati di rilievo. 
Poi nel tardo pomeriggio si sono finalmente recati alla caserma dei carabinieri di San Bonifacio, dove hanno presentato la denuncia contro il furto. Stefano ha parcheggiato la propria Volkswagen Polo proprio davanti alla caserma, lasciandola però aperta. I due infatti non si aspettavano tanta audacia ma hanno avuto torto: usciti dopo qualche decina di minuti con la denuncia in mano, hanno subito constato che il veicolo gli era stato incredibilmente rubato. I due hanno provato a fare un giro della zona ma del veicolo non c'era traccia. Madre e figlio, residenti a Lonigo, sono allora rientrati per presentare una nuova denuncia. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mentre si trovano dai carabinieri per denunciare un furto, gli rubano l'auto parcheggiata fuori

VeronaSera è in caricamento