Cronaca Borgo Milano / Corso Milano

Assalti agli sportelli bancomat della provincia: i carabinieri fermano otto persone

I sospettati hanno età comprese tra i 30 e i 42 anni e alcuni sono imparentati tra loro. Sono accusati di aver compiuto quattro colpi tra l'8 e il 15 novembre, tutti con lo stesso modus operandi

I carabinieri di Bologna, coordinati dal Pm Francesco Caleca e dal procuratore aggiunto Valter Giovannini, hanno fermato otto persone per le rapine avvenute ai danni degli sportelli bancomat nella provincia veronese, bergamasca, torinese e bresciana. 

Gli otto sospettati hanno età comprese tra i 30 e i 42 anni e alcuni sono imparentati tra loro. Sono accusati di aver compiuto quattro colpi tra l’8 e il 15 novembre: il modus operandi infatti sarebbe sempre lo stesso, quello di far saltare lo sportello in pochissimi minuti, utilizzando congegni artigianali che in gergo vengono chiamaro "marmotte". Gli otto si trovano ora nel carcere bolognese della Dozza, in attesa della convalida, per associazione a delinquere, furto aggravato e detenzione di esplosivi

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assalti agli sportelli bancomat della provincia: i carabinieri fermano otto persone

VeronaSera è in caricamento