Dalla Polonia alla Russia: i vini veronesi conquistano l'Europa

Verona Wine Top si prepara per gli eventi straordinari che porteranno l'eccellenza scaligera a Varsavia e a Mosca, mercati emergenti sempre più interessanti per l'export enogastronomico

È in dirittura di arrivo la manifestazione “Verona WIine Top @ Varsavia”, terza tappa dell’iniziativa promozionale Verona Wine Top sui mercati esteri, organizzata dalla Camera di Commercio di Verona in collaborazione con la Camera di Commercio e Industria Italo-Polacca.  Come infatti anticipato nel corso della premiazione  del concorso enologico Verona Wine Top 2012  svoltasi a Villa Arvedi lo scorso 1° luglio, le etichette vincitrici sono oggetto di una intensa attività promozionale da parte della Camera di Commercio, sia in Italia che all’estero, per tutto il periodo compreso tra la premiazione fino alla nuova edizione del concorso.  Dopo il primo approdo in Repubblica Ceca due anni fa ed il secondo a Londra nel novembre 2011, la Camera di Commercio ha mirato alla Polonia.  Il mercato polacco ha numeri decisamente interessanti per attrarre le imprese veronesi, con una popolazione di 38 milioni di abitanti, una crescita PIL del 4,3% nel 2011 e un aumento del 5% del salario reale medio (fonte ICE). Il prossimo 25 ottobre, nelle sale dell’Hotel Intercontinental nel centro di Varsavia, 19 delle 63 imprese vincitrici del concorso Verona Wine Top 2012, presenteranno le loro etichette premiate agli importatori polacchi. La delegazione di imprenditori sarà capeggiata dal Presidente Alessandro Bianchi e dai membri di Giunta Damiano Berzacola e Maurizio Danese, che durante una conferenza stampa avranno modo di illustrare ai giornalisti polacchi il 9° concorso enologico veronese e le guide Verona Wine Top 2012. 

Per gli operatori polacchi, la Camera di Commercio di Verona ha redatto un’edizione ridotta della guida 2012 in lingua polacca, che verrà resa disponibile anche sul sito www.veronawinetop.it  . A dare visibilità all’offerta turistica ed enogastronomica veronese, sarà la cena di gala offerta agli ospiti polacchi a conclusione dell’intensa giornata di incontri. Dall’aperitivo al dessert, con i piatti tipici veronesi, saranno protagonisti i 33 vini Verona Wine Top 2012, offerti dalle 19 imprese partecipanti.  Giornalisti, buyer e ospiti prestigiosi potranno scegliere tra un ventaglio di vini classici che rappresentano il territorio veronese, dai bianchi ai rosati ai rossi, tra cui l’Amarone, Re della Valpolicella, fino allo spumante Lessini Durello, vitigno autoctono che da almeno 700 anni viene coltivato sulle colline dell’est veronese.

Dopo la Polonia, la Russia. Al termine dell’iniziativa nella capitale polacca, la Camera di Commercio di Verona e 7 imprese  proseguiranno il viaggio verso Mosca, per partecipare con i vini Verona Wine Top a Vinitaly Tour Russia. La Camera ha infatti coordinato la partecipazione delle imprese all’iniziativa Vinitaly in the World, che Veronafiere organizza in Russia, oltre che negli Stati Uniti e in Cina. Il brand Verona Wine Top verrà promosso attraverso la diffusione della guida Verona Wine Top 2012, realizzata anche in lingua russa per i 14 vini premiati che verranno portati a Mosca. La manifestazione, che prevede un intenso programma di seminari e degustazioni, si svolgerà il 29 e 30 ottobre presso l’Hotel Ritz-Carlton di Mosca, dove saranno presenti i maggiori importatori di vino della Federazione Russa.  Come ha ricordato il presidente Alessandro Bianchi , “la Camera di Commercio di Verona ha deciso nuovamente di accompagnare gli imprenditori veronesi in questa importante missione, che consentirà loro di presentare le eccellenze della nostra produzione vinicola. Il nostro compito è facilitare il contatto, promuovere l’incontro, aprire le porte di questi magnifici paesi che possono diventare mercati strategici per il nostro export. La crisi si combatte con qualità, innovazione e capacità di approcciare nuovi mercati, anche quelli più nuovi e lontani, che sono anche i più ricettivi e i più disponibili nell’investire”.   Anche in questo caso, l’orientamento della Camera nel promuovere le eccellenze vitivinicole delle imprese veronesi, va verso un paese in forte crescita, le cui dinamiche di sviluppo sono tra le prime al mondo. Il crescente potere di acquisto della popolazione russa, come di altri “paesi emergenti”, fa ben sperare gli imprenditori che in qualche modo devono compensare gli effetti della crisi che ha colpito fortemente i consumi nei “vecchi mercati”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Secondo il presidente dell'Ordine dei medici di Venezia il Veneto va «verso la zona rossa»

  • Speranza presenta il nuovo Dpcm: «Alle 18 nei bar stop asporto, musei aperti in zona gialla»

  • Drammatico incidente tra furgone e camion in A22: morto un 31enne di Lazise

  • Firmato il Dpcm: rivoluzione spostamenti, bar ed enoteche stop asporto dalle 18. Le novità

  • Variante inglese, Crisanti: «Se c'è, allora strade d'accesso al Veneto bloccate e lockdown»

  • Verso il nuovo Dpcm: ipotesi divieto asporto dopo le 18, più semplice entrare in zona rossa

Torna su
VeronaSera è in caricamento