menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Verona, violenza sessuale su bimbi delle Elementari, finisce in manette insegnante ausiliario

I ragazzini avevano raccontato a casa il malessere vissuto a scuola a causa degli abusi subiti. I fatti sarebbero avvenuti all'inizio dell'anno scolastico, lo scorso ottobre, in momenti differenti

Un insegnante ausiliario 72enne è stato arrestato dalla Squadra Mobile di Verona con l’accusa di violenza sessuale su due scolari di una scuola elementare. All’uomo è stato notificato un ordine di custodia cautelare agli arresti domiciliari emesso dalla magistratura di Verona.

L’indagato, secondo quanto emerso, la sua opera come collaboratore esterno alla scuola pubblica, assistendo gli insegnanti nella didattica. Una sorta di insegnante di sostegno che lavorava anche nei doposcuola. Le indagini, particolarmente difficili e delicate, sono state avviate dagli investigatori della polizia dopo la denuncia presentata da una madre delle piccole vittime in questura a Verona. Sono seguiti poi i colloqui con la psicologa ed è così emersa la presenza di una seconda vittima che nulla aveva invece raccontato di quanto le era successo.

Solo un bambino aveva raccontato a casa, con difficoltà, il malessere vissuto a scuola a causa delle violenze sessuali subite. I fatti sarebbero avvenuti all’inizio dell’anno scolastico, lo scorso ottobre, in momenti differenti, e fino a dicembre. La polizia, sulla base dei racconti dei ragazzi (poi messi in sicurezza) ha raccolto una serie di elementi che hanno portato all’emissione del provvedimento restrittivo. Da martedì l'uomo, insospettabile, senza precedenti e con famiglia, è agli arresti domiciliari in ragione della sua età. Nella casa dell'uomo sarebbe stato sequestrato materiale. L'accusa di cui deve rispondere è di violenza sessuale aggravata. Stando a quanto ricostruito, sembra che l'uomo approfittasse dei minori che avrebbe dovuto aiutare nello studio abusando della sua funzione, quella di maestro ausiliario durante le ore di lezione. I bambini vittime, che frequentano classi diversi, avrebbero già ripreso a frequentare l'istituto. Oltre a loro nessun altro bambino avrebbe subito attenzioni "particolari".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento