Cronaca Borgo Trento / Via Isonzo

Verona, assalti per rapinare i supermercati: quattro in manette VIDEO

La polizia riesce ad incastrare gli autori di almeno sette casi capitati in città. Indagini attraverso intercettazioni, analisi delle impronte digitali e visione dei filmati di videosorveglianza

Specializzati negli assalti ai supermercati. Tutti giovanissimi, poco più che ventenni.  La polizia di Verona ha eseguito alcuni arresti, con l'accusa di associazione per delinquere, nei confronti di quattro ragazzi accusati di sei rapine e di quattro "solo" tentate ai danni di supermercati e tebaccherie della città scaligera. Gli investigatori della Squadra Mobile hanno identificato i presunti autori degli assalti: due fratelli salernitani da tempo residenti a Verona, Mario e Valerio Raito, rispettivamente di 24 e 20 anni, Darius Stanici, romeno di 22, e Damir Aljusi, 21enne di origine serba. Erano diventati l'incubo dei commercianti della città e facevano base a Borgo Roma. Le indagini si sono chiuse in queste ore, con la carcerazione dei quattro responsabili. Alla proverbiale svolta gli investigatori sono arrivati dopo esser risaliti alla proprietaria dell'auto che veniva utilizzata per le fughe. L'Opel Corsa di colore grigio, intestata alla madre di uno di loro, è stata notata e anche filmata dalle telecamere di video-sorveglianza della zona. Immediata la ricerca del numero di targa, che ha direttamente portato ad uno dei giovanissimi rapinatori. E' stato dopo averlo seguito che la polizia è stata in grado di ricostruire l'organizzazione della banda e i suoi membri. Da almeno 3 anni mettevano a ferro e fuoco tabaccherie e supermercati della città.

Le indagini, svolte attraverso intercettazioni telefoniche, visione di filmati delle telecamere e l'analisi delle impronte digitali, hanno portato la Mobile a raccogliere una serie di elementi che indicano la responsabilità degli indagati nei colpi, la maggior parte dei quali compiuti nel 2013, ma anche nel 2010. Secondo le ricostruzioni e sulla base delle testimonianze delle vittime, e modalità con le quali i rapinatori entravano in azione erano sempre le stesse. Almeno cinque sopralluoghi prima del colpo, poi attendevano l'orario di chiusura, si mascheravano con passamontagna e sciarpe e sfoderavano le armi. In alcuni casi si sospetta che avessero a disposizioni armi reali e non solo giocattoli. L'arresto è arrivato a tre anni di distanza dalla prima rapina nella quale sarebbero coinvolti. In manette tre di loro sono finiti il 31 maggio, alle 20, dopo l'assalto al supermercato "Prix Quality" di via Eleonora Duse di Verona. Sono dieci, per ora, gli episodi contestati alla banda di Borgo Roma.

I COLPI E LA BANDA - A rapinare materialmente i negozi erano quasi sempre i due fratelli salernitani, aiutati volta per volta da complici. Il primo assalto risale al 30 settembre 2010, alla tabaccheria "Perbellini" di via Castello, a Castel d'Azzano. Un colpo "flash", per 50 euro, messo in atto dai due fratelli. Il più giovane all'epoca aveva 17 anni. In seguito le rapine si sono "perfezionate" e diversificate, arrivando anche fuori città. E' il caso del colpo al discount "Lidl" di via Postumia a Villafranca. Tre di loro più un complice non ancora identificato avrebbero compiuto una rapina il 21 dicembre 2012 per 2500 euro e un'altra, solo tentata, il 30 maggio. Per il resto non sono mai usciti dal territorio di Verona città. I loro colpi tentati sono stati ricostruiti alla rivendita "Eurospin" in via Belfiore a Ca' di David, al supermercato "Maxi" di via Marconi e alla "Rivendita 85" di via Polveriera Vecchia, mentre quelli andati a segno a "Euro Spesa" di via Urbano a San Massimo di Verona per 1425 euro e all'Euro Spesa di viale Unità d'Italia per 500, alla tabaccheria "Gottardi" di via Scuderlando con bottino di 720 euro e al colpo finale che farà scattare loro le manette ai polsi, in via Duse, dove avevan razziato 820 euro.

I quattro componenti della banda finiti in manette dopo l'ennesimo colpo sono tutti in carcere. Dovranno rispondere dell'accusa di "associazione per delinquere finalizzata alla consumazione di rapine aggravate".

IL VIDEO DELLE INDAGINI E DEGLI ARRESTI DELLA POLIZIA DI VERONA

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, assalti per rapinare i supermercati: quattro in manette VIDEO

VeronaSera è in caricamento