Verona, il vicesindaco all'attacco: "Ecco come i grillini a 5 Stelle vorrebbero recuperare l'Arsenale"

Casali pubblica le foto: "Ho ricevuto da un residente veneziano alcune foto di Forte Marghera, il “modello” a cui il gruppo di lavoro del Movimento veronese si sta ispirando per l'ex area asburgica. Forse parlano senza conoscere"

Forte Marghera fotografato dal lettore veneziano e sottoposto al vicesindaco di Verona, Casali

A Verona la riqualificazione dell'ex Arsenale tiene banco. Dopo i progetti e le discussioni di mesi, e tante polemiche, il vicesindaco di Verona, Stefano Casali, passa al contrattacco e mira a smentire, con tanto di foto, la proposta del Movimento 5 Stelle, partendo dall'idea che un gruppo di grillini lagunari non avrebbe mai messo in atto, secondo le accuse, nel Veneziano.

“Ho ricevuto da un residente veneziano, lettore dei quotidiani veronesi - spiega Casali - alcune foto di Forte Marghera, il “modello” a cui il gruppo di lavoro del Movimento 5 Stelle si sta ispirando per la sua proposta di recupero dell’ex Arsenale austriaco con lo slogan “Recuperare l’Arsenale? Iniziamo a usarlo meglio. Il modello è Forte Marghera, che in dieci anni è diventato polo culturale”, presentata nei giorni scorsi in un dibattito pubblico a Porta Palio. Incuriosito da tanta ammirazione veronese, il residente veneziano ha voluto rendersi conto di persona della situazione di questo modello di fortezza militare ottocentesca, costruita a ridosso della laguna in un meraviglioso e strategico punto davanti a Venezia, che da anni è fonte di discussione politica per la città lagunare, parallelamente a quanto lo è l’Arsenale per Verona".

Il vicesindaco poi riporta la lettera arrivata in Comune:

“Giunto finalmente a Forte Marghera, insieme alle mie migliori attese – scrive, nel messaggio allegato alle foto, il gentile signore veneziano- e insieme alle speranze fornitemi dal Movimento 5 Stelle, la mia delusione è completa! Si presenta ai visitatori una struttura in totale e pieno decadimento, al momento senza segni di ripresa, come dimostrano le foto da dilettante scattate con il cellulare: una vegetazione selvaggia e incontrollata; un’acqua putrida, piena di legno, alghe e piante varie, probabilmente infestata da simpatiche pantegane, per fortuna tenute a bada da un buon numero di gatti che sono i veri padroni del sito; le due casermette in pietra d’Istria fronte darsena, che si volgono verso Venezia, con tutte le porte di accesso sfondate da chissà quali avventori notturni, in completo stato di degrado, con arbusti e vegetali sul tetto”.

“E’ questo, mi chiedo, che il Movimento 5 Stelle vuole per lo splendido Arsenale veronese?" si domanda Casali. "Francamente, credo che parlino senza conoscere realmente come stiano le cose, perché, se lo sapessero, spero che vorrebbero ben altro. I veronesi non meritano un Forte Marghera”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto con tre giovani a bordo finisce fuori strada e contro un albero: tutti morti sul colpo

  • Luca, Francesca e Chiara: i tre giovani morti nell'incidente di Bonavigo

  • Due nuove destinazioni dall'aeroporto Catullo di Verona per chi vola con easyJet

  • Ha un nome il corpo trovato in A4: tocca alla Polstrada risolvere il giallo

  • La vera storia di Santa Lucia, secondo la leggenda nata a Verona

  • Autovelox e telelaser, le strade di Verona controllate dalla polizia locale

Torna su
VeronaSera è in caricamento