Cronaca Valverde / Via della Valverde

Verona, vaccini pronti: parte il 5 novembre la campagna anti-influenzale dell'Ulss 20

I medici generali si occuperanno gratuitamente delle persone di età pari o superiori a 65 anni e alle persone più giovani che siano affette da malattie croniche. Controlli per tutto novembre e, se necessario, anche nel mese di dicembre

Via alla campagna anti-influenzale. L'Ulss 20 comunica l’inizio per le vaccinazioni del 2013 da martedì 5 novembre. Come di consueto, la vaccinazione sarà affidata principalmente ai medici di medicina generale, che somministreranno il vaccino gratuitamente ai propri assistiti aventi diritto, secondo le categorie indicate dalla circolare del Ministero, e cioè alle persone di età pari o superiori a 65 anni e alle persone più giovani che siano affette da malattie croniche (farà fede il certificato di esenzione dal ticket).

I medici avranno a disposizione il vaccino da  lunedì 4 novembre ed effettueranno la vaccinazione con modalità organizzative e tempi scelti da ciascun medico. I distretti socio-sanitari inizieranno la vaccinazione negli ambulatori dell’Ulss 20 ad iniziare da lunedì 11 novembre, con orari reperibili sul sito aziendale e del Dipartimento di Prevenzione. La campagna continuerà per tutto il mese di novembre e, se necessario, anche nel mese di dicembre, poiché si stima che l’epidemia non si presenterà prima delle festività natalizie.

A CHI SERVE - La vaccinazione è vivamente raccomandata a tutte le persone che sono affette da malattie croniche, perché queste sono più a rischio per la comparsa di complicazioni serie in caso di infezione da virus influenzale: il vaccino è lo strumento più efficace per prevenire la malattia, soprattutto nelle forme più gravi. Tuttavia sono importanti anche altre attività preventive:

  • - lavarsi spesso le mani, in particolare dopo essersi soffiati il naso o aver tossito o starnutito, un rimedio utile per ridurre la diffusione dei virus influenzali;
  • - contenere gli starnuti, i colpi di tosse, con la protezione della mano o di un fazzoletto, evitando contatti ravvicinati quando ci si sente influenzati;
  • - rimanere a casa propria quando si è affetti da malattie respiratorie febbrili specie in fase iniziale, per non diffondere l’infezione.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, vaccini pronti: parte il 5 novembre la campagna anti-influenzale dell'Ulss 20

VeronaSera è in caricamento