menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il rendering grafico della cancellata nella piazzetta tra via Mutilati e via Manin

Il rendering grafico della cancellata nella piazzetta tra via Mutilati e via Manin

Verona, ubriaconi e sbandati di notte nella piazzetta: Tosi promuove la cancellata anti-degrado

Nelle ore serali potranno entrare solo residenti e negozianti, mettendo al bando i personaggi rumorosi che da tempo sono segnalati in zona. La recinzione a chiusura sarà finanziata dai privati per 50mila euro

Le pattuglie della polizia sono tante ma evidentemente non bastano. Il sindaco di Verona, Flavio Tosi, appone un altro tassello alle disposizioni “anti degrado” in città. È il caso opo l’ordinanza anti-carità in centro storico, che tanto ha fatto discutere, in tutta Italia, è il caso della cancellata che chiude piazzetta dei Mutilati e via Manin, vicino al teatro Filarmonico. Nelle ore serali potranno entrare solo residenti e negozianti, mettendo al bando ubriachi e personaggi rumorosi che da tempo sono segnalati in zona. Per questo Tosi e l’assessore all’Arredo urbano, Luigi Pisa, hanno effettuato un sopralluogo nella piazzetta, dove a breve prenderanno il via i lavori di riqualificazione.

“Sull’area pubblica, in concessione alla Fondazione Arena e da cui trovano accesso le sedi lavorative di Fondazione Arena, Accademia Filarmonica e alcune attività commerciali – ha spiegato Tosi - sono da tempo stati rilevati problemi di degrado e di sicurezza pubblica e, al fine di risolvere questa problematica, le parti in causa e Boxer Center Car Srl (proprietario dell’ex garage Fiat – Fagiuoli) daranno il via, a loro spese e in accordo con il Comune di Verona, alla riqualificazione dell’area tramite una serie di lavori”.

Gli interventi riguarderanno la realizzazione di una recinzione a chiusura dello spazio pubblico con accessi pedonali e carrabili all’area solo per i reali utilizzatori, la sistemazione dell’area verde con demolizione di una delle due scalinate esistenti ed inutilizzate, con conseguente ampliamento dell’aiuola, la sistemazione dei marciapiedi in pietra e l’asfaltatura dell’area. L’intervento proposto ha già avuto il riscontro positivo da parte della Soprintendenza per i Beni architettonici e paesaggistici di Verona e l’importo delle opere da eseguire a carico dei privati ammonta a circa ad 50mila euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento