Cronaca Centro storico / Piazza Brà

Verona, i turisti stranieri promuovono la città: è il luogo d'arte tra i più sicuri d'Italia. Bocciate le grandi

Sarebbero Matera, Verona e Siena, mentre vengono bocciate le città più popolate come Napoli, Roma, Milano e Torino. Nella “Top ten” due venete, con il capoluogo scaligero che scalza quello regionale, Venezia, dal podio

Turismo e “grande bellezza” ma anche sicurezza e servizi. Le città d'arte ritenute più sicure d'Italia, a parere dei turisti stranieri, sarebbero Matera, Verona e Siena, mentre vengono bocciate le grandi città, Napoli, Roma, Milano e Torino. Nella “Top ten” due città venete, con il capoluogo scaligero che scalza quello regionale, Venezia, dal podio. La città lagunare è infatti in quarta posizione. Tra i principali problemi evidenziati, paura di essere borseggiati, il traffico indisciplinato, il degrado dei monumenti, ambulanti e abusivi. Un turista su 10, inoltre, dichiara che potrebbe non tornare in Italia a causa di questi elementi.

Sono i risultati di una ricerca del centro studi di “Hrs, global solutions provider” azienda specializzata per i viaggi d'affari in Europa, che ha stilato la classifica delle città d'arte più accoglienti e considerate “sicure” per i turisti stranieri. Dall'analisi, condotta nel primo trimestre del 2014 su un campione di turisti che ha visitato l'Italia negli ultimi 12 mesi, emerge che arte e bellezza non sono sufficienti per attrarre visitatori da tutto il mondo. La sorpresa è rappresentata da Matera, che guida la classifica delle più sicure, seguita, appunto, da Verona e Siena. A Venezia il quarto posto. Subito dopo Firenze, Lecce, Palermo, Parma, Perugia e Pisa. Bene precisare che nella “Top ten” solo Palermo, Firenze, Venezia e Verona superano i 200mila abitanti. Bocciate senza appello, infatti, le grandi città italiane: Napoli, Bologna, Roma, Milano e Torino chiudono la classifica.

I METRI DI PARAGONE - Tra i problemi evidenziati, al primo posto con il 30 percento la paura di essere rapinati e la percezione di poca sicurezza e presenza di Forze dell'ordine nei pressi delle principali attrazioni turistiche. Al secondo (25%) gli automobilisti indisciplinati e la scarsa attenzione al pedone e ai ciclisti. E al terzo, con il 15% il degrado dei monumenti e la percezione di disordine intorno a essi. Il campione intervistato dal centro studi trova infatti grave e poco sicura per i turisti la presenza massiccia di ambulanti e venditori abusivi.
Segue con il 10% la difficoltà di comunicazione con chi è delegato alla sicurezza cittadina. I turisti lamentano la scarsa conoscenza delle lingue straniere (inglese su tutte) da parte di vigili e Forze dell'ordine. Questo fa emergere un senso di insicurezza e di abbandono nei momenti di eventuale difficoltà.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, i turisti stranieri promuovono la città: è il luogo d'arte tra i più sicuri d'Italia. Bocciate le grandi

VeronaSera è in caricamento