menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Verona, decide di non pagare il conto al ristorante: i vigili lo convincono

Serie di interventi a Ferragosto della Municipale in vicolo Santa Cecilia per la caduta di pezzi di intonaco da un palazzo e di lastre di marmo al cimitero. Fermato uno scooterista senza tagliando, revisione e ubriaco

Forse ubriaco, senza soldi o semplicemente un audace "burlone". Il titolare di un bar del Liston ha presentato una denuncia alla polizia municipale dopo che un cliente si è rifiutato di pagare il conto. È accaduto nel tardo pomeriggio di ieri in piazza Bra, dove un 27enne bellunese ha fatto spallucce alla richiesta del cameriere di saldare la consumazione, un pranzo completo e due bottiglie di vino per un totale di circa 70 euro. L’esercente ha allora chiesto a due agenti della polizia municipale, in piazza Bra per un servizio preventivo e di controllo a tutela di cittadini e turisti, di intervenire per identificare il giovane e procedere nei suoi confronti.

Nella giornata di Ferragosto la polizia municipale è intervenuta anche in numerosi altri contesti: in vicolo Santa Cecilia è stato necessario l’intervento per la caduta da un cornicione di alcuni pezzi di intonaco, grandi circa 5, 6 centimetri. Sul posto gli agenti hanno dovuto spostare alcuni veicoli in sosta regolare, per permettere ai vigili del fuoco di effettuare le verifiche del caso. Il proprietario dell’immobile, arrivato nel frattempo, ha messo in sicurezza l’area. Sempre giovedì la polizia municipale è intervenuta all’interno del cimitero, dove una lastra in marmo si è staccata da un loculo posto a circa un metro e mezzo di altezza ed è caduta a terra, restando danneggiata. Gli agenti hanno messo in sicurezza la zona per evitare eventuali inciampi o disagi.

La polizia municipale ha effettuato anche interventi e controlli sulla circolazione stradale: mercoledì mattina gli agenti hanno fermato uno scooter Malaguti: alla guida un 60enne veronese con la patente scaduta nell’aprile scorso. Nella serata di giovedì una pattuglia ha fermato in via Bolzano uno scooterista che non aveva il caso omologato. Il veicolo, un Piaggio Liberty, è stato sottoposto a fermo amministrativo per tre mesi. Nella notte tra il 15 e il 16 agosto, invece, in zona Fiera uno scooter Aprilia è stato sottoposto a sequestro perché il conducente, 46enne dominicano, era alla guida senza copertura assicurativa, senza revisione regolare e in stato di ebbrezza, con valori di alcolemia attorno a 1,2 grammi di alcol per litro di sangue, a fronte di un limite massimo di 0,5. L’uomo è stato denunciato all’autorità giudiziaria. Nella notte sono stati controllati 50 veicoli ed accertate 13 violazioni al codice della strada: quattro a conducenti che non avevano le cinture allacciate, tre per revisione irregolare, due per mancanza dei documenti di guida, una per velocità eccessiva, una per semaforo rosso, una guida in stato di ebbrezza e una per assicurazione scaduta.    

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'ospedale di Negrar si aggiunge ai centri di vaccinazione anti-Covid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento