menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Verona, tecnici Agsm e poliziotti fasulli. Ennesime denunce di truffa anziani

Due casi nello stesso giorno segnalati alla polizia scaligera. Dopo aver raggirato le due malcapitate ed essere risuciti ad entrare in casa sono riusicti a rubare contanti e gioielli. Allerta del questore

Altri due casi di truffe a danno di donne anziane sono stati messi a segno mercoledì mattina in città e precisamente una nel quartiere di Ponte Crencano e l’altra in Borgo Milano. Nel primo caso gli autori della truffa si erano finti due tecnici del gas dell’Agsm e con tale pretesto, dopo varie insistenze e una volta all’interno dell’appartamento, hanno inscenato il solito teatrino: mentre uno dei due si è recato in cucina simulando i controlli alla caldaia e ai fornelli, l’altro si è infilato in camera da letto dove, rovistando sul comò ha trovato ed asportato euro 100. Non avendo altro da rubare, i due malfattori si sono subito allontanati. Alla donna non è rimasto che constatare che tratta vasi di una truffa ed ha chiamato il 113.

IL FALSO POLIZIOTTO - Nel secondo caso, invece, il truffatore ha dapprima avvicinato l’anziana 75enne per strada e, dopo averle esibito un tesserino con la sua foto in divisa presentandosi come un poliziotto, ovviamente falso, è riuscito a convincere la donna a salire con lei in macchina per raggiungere insieme l’abitazione e qui verificare l’autenticità delle sue banconote. Una volta entrato in casa l’uomo ne ha approfittato per asportare i preziosi che l’anziana in questione custodiva in camera da letto. Solo quando poi il finto poliziotto si è allontanato la malcapitata anziana si è accorta del raggiro e si è rivolta al 113.

"Il modus operandi di queste truffe - spiega una nota dell'ufficio del questore, Vito Danilo Gagliardi - approfittando della debolezza di persone sole e con reddito medio-basso, anche se arcinoto e più volte portato all’attenzione attraverso le varie campagne di sensibilizzazione, riesce, nonostante tutto, ad ottenere per i vili truffatori l’effetto sperato. Anziani spesso soli, ingenui e fiduciosi è questo il target dei truffatori i quali, infatti, con banali pretesti riescono a convincerli, ad entrare nelle loro case e poi fare razzia di denaro e gioielli".

Gagliardi, da poco meno di un mese alla guida della polizia scaligera, intende rilanciare nuovamente la campagna "di prevenzione e contrasto a questa odiosa forma di microcriminalità e, mentre da una parte rinnova i consigli della polizia di Stato su come scongiurare il loro verificarsi, dall’altra sta lavorando affinchè sul territorio venga attuata una capillare rete d’informazione e sensibilizzazione con il coinvolgimento di  comuni interlocutori degli anziani".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento