Cronaca San Martino Buon Albergo / Via Roma

Verona, trovare online i defunti: nasce il cimitero virtuale che è social network

Con "The Grave Post", ideato da un medico e da uno studente di ingegneria informatica di San Martino Buon Albergo, si potrà organizzare il propio albero genealogico e condividere le informazioni con amici e parenti

Il cimitero virtuale 2.0 per ricercare, riconoscere e ritrovare i propri cari. Importante, come Facebook ha insegnato, creare una pagina di account, da personalizzare. Quindi spazio alla lapide online, ai fiori, alle informazioni, scarne o dettagliate che siano. Questa l'idea alla base di "thegravepost.com", che si propone di ampliare le semplice indicazioni dei defunti all'anagrafe comunale. Si tratta di un sito web ideato da Sergio Barbieri, medico veronese, ed Emanele Zampieri, studente di ingegneria informatica all'università di Padova. Nasce a San Martino Buon Albergo. In epoca di social network si sono applicate le regole più semplici: registrazione gratuita, interfaccia "user friendly" (tanto che, come spiega l'Arena, il "test" sulla schermata iniziale è stato avviato con utenti anziani, che mai avevano toccato un computer), e accesso immediato e illimitato.

L'idea che sta alla base, e che ha trovato consensi tra amici e conoscenti della coppia, è quella di creare un cimitero virtuale capace di contenere anche gli alberi genealogici della famiglia e creare profili diversi per ogni "caro estinto". "The Garve Post - spiega la pagina info del sito - vuole offrire un servizio completamente gratuito che permetta di creare un vero e proprio libro online contente i propri cari deceduti. Ogni profilo inserito potrà essere arricchito con foto ricordo e alberi genealogici. Ogni singola indicazione verrà custodita nel tempo, garantendo la memoria storica del proprio caro negli anni a venire". Sul web esempi simili esistono già (uno dei più conosciuti, in inglese è "Find a grave", mentre "Ancestry.it", pur essendo italiano, è a pagamento), ma "The Grave Post" si prefissa l'intenzione di lasciare tutto in mano agli utenti e iscritti, senza ricorrere all'amministratore del sito.

Facile da usare: si digita cognome del defunto e, se presente nel database, si aprono le informazioni disponibili. Rispettando tutti i crismi della legge sulla privacy. Possibile anche la ricerca dei cimiteri (di tutto il mondo, viene precisato), con indirizzi e itinerari da seguire. E ovviamente anche foto, video e condivisioni sui social network, Facebook e Twitter.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, trovare online i defunti: nasce il cimitero virtuale che è social network

VeronaSera è in caricamento