Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca Centro storico / Via Giuseppe Mazzini

Verona, tregua del maltempo e centro storico "invaso": prove generali aspettando i mercatini di Natale

Un lungo serpentone di curiosi e visitatori ha affollato il weekend prima dell'apertura ufficiale della città alle festività invernali: parcheggi esauriti, locali come bar e gelaterie presi d'assalto. Inizia superlavoro (con tante multe) dei vigili

Il “buongiorno si vede dal mattino”, dice il proverbio. E se i presupposti sono di quelli buoni il risultato sarà assicurato. Come dovrebbe accadere, quindi, per Verona e il Natale. O meglio, le festività, invernali. Perché domenica il maltempo ha dato un po’ di tregua (nonostante in serata il cielo non promettesse nulla di buono) e così sono state tante la auto che si sono riversate verso il centro storico della città. Tanti visitatori che si sono messi in moto e hanno affollato le piazze, i locali e i negozi. Per non parlare dei centri commerciali alle porte della città, dal “Verona Uno” di San Giovanni Lupatoto alle “Corti Venete” di San Martino Buon Albergo. O più in là il “Grand’Affi”. Parcheggi pieni e traffico da bollino rosso, in corrispondenza degli svincoli. Così come in città: gli stalli a pagamento più prossimi al centro (Parking Arena e Cittadella) sono andati tutti esauriti. E così tra via Roma-via Mazzini-via Cappello curiosi e clienti hanno creato un lungo serpentone.

C’è dunque attesa nel vedere a che risultati possono portare i mercati natalizi che già l’anno scorso avevano riscosso un successo senza precedenti con un pienone in ogni giornata di punta. Dal 21 novembre al 28 dicembre in piazza dei Signori, cortile del Tribunale, cortile Mercato Vecchio e (per la prima volta) piazza Indipendenza, tornano infatti le bancarelle luminose e addobbate a festa. Nel solo 2013 hanno richiamato 500mila visitatori. Veri e propri eserciti di turisti che a piedi spingevano per arrivare nelle piazze della festa. Si attende dunque un superlavoro per gli uomini della polizia municipale che pure l’anno scorso sono dovuti intervenire per gestire il traffico non solo su strada ma anche nella zona pedonale per “ingorghi”.

DAL 21 NOVEMBRE TORNANO I MERCATINI NATALIZI NELLE PIAZZE DI VERONA

Domenica c’è stata dunque una “prova generale” del piano di viabilità. Agenti con palette e lampeggianti presenti a tutti gli incroci di corso Porta Nuova e 200 auto deviate verso il parcheggio dell’ex Gasometro una volta terminati i posti a Cittadella e Arena. Tanti anche coloro che si sono beccati le multe per sosta vietata. Sono state effettuate anche alcune rimozioni. Ma se l’esuberante folla di questo weekend (più domenica che sabato) ha portato migliaia di visitatori, certo non ci può dire, almeno secondo L’Arena, che gli stessi si siano trasformati in clienti di negozi. Le aperture domenicali, infatti, non decollano ancora. I veri affari li farebbero dunque solo bar, paninoteche e gelaterie.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, tregua del maltempo e centro storico "invaso": prove generali aspettando i mercatini di Natale

VeronaSera è in caricamento