menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Verona, il Traforo arriva in UE: "Contro l'ambiente. Bruxelles blocchi il progetto"

L'eurodeputato Zanoni: "Ho chiesto agli esperti della Commissione europea di verificare il rispetto degli standard della direttiva Habitat. In questo caso sembrano essere state prese sotto gamba"

L'Ue blocchi il progetto di Passante Nord di Verona, di cui fa parte il traforo delle Torricelle, in sospetta violazione della direttiva Habitat 92/43/CEE”. Lo chiede con un'interrogazione alla Commissione europea Andrea Zanoni, eurodeputato dell'Alleanza dei liberali e democratici d'Europa (Alde), e membro della commissione Envi Ambiente, sanità e sicurezza alimentare al Parlamento europeo. “Da anni i cittadini veronesi combattono un progetto che avrà un impatto devastante sul territorio e che non risolverà minimamente il problema traffico a Verona visto che rappresenta un incentivo alla circolazione su gomma”.

L'eurodeputato chiede a Bruxelles di “contattare le autorità locali al fine di verificare il rispetto della direttiva Habitat” alla luce della grandezza del progetto Passante Nord che prevede, oltre al completamento del collegamento autostradale tra il casello di Verona Est e quello di Verona Nord, la realizzazione di due gallerie al fine di consentire l’attraversamento dell’area collinare “Le Torricelle” e la costruzione di due ponti sul fiume Adige all’interno dell’area di interesse comunitario “Fiume Adige tra Belluno Veronese e Verona Ovest”. Come riporta Zanoni, parte del tracciato, a cielo aperto e in galleria, si snoderà poco lontano dal sito di interesse “Val Galina e Progno Borago”. “Ai dubbi espressi dal comitato di cittadini contro il traforo delle Torricelle sul mancato ricorso a un gruppo interdisciplinare di professionisti e sulle lacune del rapporto di Valutazione di incidenza ambientale, si aggiungono quelli sul project financing con cui verrà realizzata l'opera da un'associazione temporanea di imprese che collaborerà, tra le altre, con Impresa Costruzioni Mantovani Spa recentemente coinvolta in due procedimenti penali paralleli”, aggiunge Zanoni che a fine agosto aveva incontrato il comitato di cittadini anti-traforo.

“Alla luce di tutti questi dubbi e soprattutto della paura che questo enorme progetto contribuisca ulteriormente a cementificare e inquinare un'area già sotto assedio come Verona, ho chiesto agli esperti della Commissione europea di verificare il rispetto degli standard ambientali della direttiva Habitat. Le direttive europee devono essere seguite alla lettera mentre in questo caso sembrano essere state prese sotto gamba. In Italia abbiamo già 29 procedure d'infrazione in campo ambientale, non possiamo permetterci che la città di Verona si aggiunga a questa triste lista”, conclude Zanoni.

OPPOSIZIONE IN COMUNE - " 'I soldi ci sono già'. Quante volte abbiamo sentito ripetere questa frase in sei anni di iter burocratico del traforo? I primi annunci risalgono addirittura al 2006, quando l'opera, secondo Tosi e Corsi, sarebbe costata 'solo' 60 milioni di euro". Ad alimentare la polemica sulle Torricelle è il capogruppo in consiglio comunale del Pd, Michele Bertucco.

"Con grande disprezzo del senso di responsabilità - spiega Bertucco - Tosi continua a prolungare l'agonia di un progetto che, l'hanno capito anche in A4, ha dimostrato con tutta evidenza la sua insostenibilità sotto ogni punto di vista, così come non risulta credibile la sua realizzazione in due tempi in quanto richiederebbe un nuovo piano economico e una nuova cordata di imprese col rischio concreto di ricominciare tutto l'iter da capo"

Continua Bertucco: "Questa lenta e inutile agonia continua a tener bloccata la discussione sulle soluzioni viabilistiche e di mobilità di cui la città ha urgente bisogno per risolvere i gravi e ben noti problemi di viabilità, traffico e inquinamento. Il rischio vero è che il puntiglio di Tosi, rimasto l'ultimo a credere in quest'opera assurda, finisca per far perdere a Verona i soldi dell'autostrada. Quelle risorse non sono del sindaco. Sono della città".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento