menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Verona, sulle tracce di un ladro di motorini, i poliziotti rintracciano e arrestano pedofilo di 45 anni

Sulla sella del mezzo era poggiato uno zaino con vestiti, coperte, due caschi ed anche un tesserino di riconoscimento intestato ad un addetto al servizio rilevazione contatori dell’acqua. Erano di un ricercato

Sembrava un semplice intervento per un motorino sospetto, forse rubato, ma i poliziotti delle Volanti si sono trovati alle prese con un caso, purtroppo, molto più serio. Erano circa le 10e10 di sabato mattino quando gli agenti, pattugliando corso Milano, hanno notato, all’incrocio con viale Colombo, un motorino sospetto, parcheggiato sul marciapiede e con le chiavi inserite. Sulla sella era poggiato uno zaino contenente vestiti, coperte, due caschi ed anche un tesserino di riconoscimento intestato ad un addetto al servizio rilevazione contatori dell’acqua.

Dagli accertamenti a terminale si è appurato che il proprietario del tesserino era stato denunciato per appropriazione indebita del mezzo ma non solo: su di lui risultava pendere anche un provvedimento di cattura per esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura di Verona, per un episodio delittuoso risalente al 2008, commesso in provincia.

Così gli agenti, setacciando la zona, hanno presto trovato il ricercato. Il 45enne, comasco pluripregiudicato e residente a Sona, è stato quindi bloccato e condotto in carcere dove dovrà scontare otto anni di reclusione, per essersi reso responsabile di violenza sessuale su minorenne.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento