L'attesa è finita: Tosi inaugura il parcheggio "Centro" nell'area dell'ex Gasometro

L'area di sosta dispone di 439 posti auto e, attualmente, di 48 stalli per i pullman turistici, che diventeranno 60 una volta ultimati i lavori di bonifica dell'area, oltre che di servizi di ristoro e accoglienza e di spazi commerciali

Il parcheggio all'ex gasometro

Il sindaco Flavio Tosi, l’assessore regionale Massimo Giorgetti, l’assessore comunale alla Viabilità Enrico Corsi e il presidente di Amt Germano Zanella hanno inaugurato oggi il parcheggio ‘Centro’, nell'area dell'ex Gasometro, già operativo per la sosta delle auto e, da lunedì, anche per i pullman turistici. Presenti il presidente del Consiglio comunale Luca Zanotto, gli assessori Anna Leso, Luigi Pisa, Antonio Lella oltre ai presidenti di Circoscrizione e a numerosi consiglieri comunali e circoscrizionali.

L’area di sosta dispone di 439 posti auto e, attualmente, di 48 stalli per i pullman turistici, che diventeranno 60 una volta ultimati i lavori di bonifica dell’area, oltre che di servizi di ristoro e accoglienza e di spazi commerciali. Il centro storico può essere raggiunto a piedi, con il bus navetta, (ogni 10 minuti), o grazie al servizio di bike sharing. Il parcheggio è particolarmente comodo anche per chi è diretto alle importanti aree di servizio limitrofe, come l'Università, la Questura, il Cimitero, gli uffici Agsm.

“Quella che inauguriamo oggi è una struttura importante per la città di Verona - ha commentato il sindaco Tosi - che si inserisce in un più ampio progetto di riqualificazione di alcuni nodi strategici della viabilità cittadina, che vedrà la sua realizzazione nei prossimi due anni. Questa zona di sosta si aggiunge a quelle portate a termine in piazza Cittadella, piazza Corrubbio, piazza Arditi, via De Lellis e a quella che arriverà a breve all’Arsenale per un totale di oltre duemila posti auto aggiuntivi a disposizione del centro città. Verona ha oggi una dimensione ancora più europea”.

“Finalmente, dopo molti anni e nonostante tutte le difficoltà incontrate, questa opera riesce a vedere la luce grazie anche al contributo regionale erogato – ha aggiunto l’assessore regionale Massimo Giorgetti – a dimostrazione di come il gioco di squadra abbia pagato ancora una volta.”

Esprimo grande soddisfazione per essere riusciti a portare a termine un’opera che era ferma da vent’anni - ha aggiunto Corsi - e che rappresenta un’infrastruttura assolutamente strategica per la città di Verona, non solamente per i turisti, che potranno parcheggiare a due passi dall’Arena, ma anche per i tanti cittadini veronesi che potranno usufruire di una struttura per la sosta a prezzi contenuti. Oggi la città di Verona ha a disposizione un numero di parcheggi a livello con gli standard europei”.

Soddisfazione è stata espressa anche da Germano Zanella, presidente di Amt , la partecipata del Comune che ha portato a termine la realizzazione del parcheggio e che gestirà per 30 anni la struttura: “Le difficoltà tecniche che abbiamo dovuto superare non sono state indifferenti. L'anno scorso le operazioni di bonifica del sito e i lavori di scavo sono stati pesantemente condizionati e rallentati dal maltempo, ma grazie ad un'attenta organizzazione, in un anno e mezzo di lavoro serrato siamo riusciti a sbloccare e consegnare alla città un'opera da 14 milioni di euro, fondamentale per il futuro sistema viabilistico di Verona e per le scelte che l'Amministrazione vorrà compiere in questo campo. Ringrazio il direttore generale Carlo Alberto Voi, che ha seguito i lavori, e Francesco Barini, amministratore delegato della società Parcheggio Ponte Aleardi, che ha progettato e costruito l’opera”.

UN LUOGO RESTITUITO ALLA CITTA' - Viene dunque riqualificata un'area degradata della città, che ritrova una sua nuova funzione e un'identità in armonia con il contesto urbano che circonda, grazie al largo impiego di materiali locali come la pietra della Lessinia e al recupero e salvaguardia, in accordo con la Soprintendenza, di alcuni elementi architettonici di archeologia industriale quali il portale di gusto razionalista del Gasometro, risalente agli anni trenta e il tratto di muro di fronte al Cimitero, testimonianza del primo sviluppo industriale di Verona a cavallo tra il XIX e XX secolo.

STRUTTURA E SERVIZI - Per quanto riguarda la struttura, il nuovo parking Centro è costituito da due piani interrati rispettivamente di 217 e 222 posti auto, mentre l'area esterna accoglie oggi 48 stalli a spina di pesce per i pullman turistici, desinati a breve a diventare 60, una volta ultimati i lavori di bonifica dell'area. Proprio i pullman quindi da lunedì 8 settembre non potranno più accedere e sostare in via Pallone/piazzale Maestri del Commercio, ma dovranno necessariamente utilizzare il nuovo parcheggio come punto di sosta e per la discesa e la salita dei passeggeri. A disposizione di questi ultimi nella struttura del parcheggio ci sono servizi igienici con docce, un punto ristoro, collegamenti bus ad alta frequenza per piazza Bra' e piazza Erbe, la stazione del bike sharing.

COME SI ACCEDE - Auto e pullman accedono al parcheggio da via Campo Marzo – che a lavori ultimati sarà allargata a tre corsie - tramite un sistema di percorsi e rampe a senso unico. L’uscita è sempre su via Campo Marzo per le auto mentre per i bus è su piazzale del Cimitero (a lavori ultimati sarà su via Campo Marzo). All'interno, il parcheggio è dotato di un sistema che rileva l’occupazione del singolo posto auto, questo per facilitare l'automobilista nell'individuare più velocemente i posti liberi grazie a delle segnalazioni luminose a led (verde libero, rosso occupato, giallo riservato disabili…) e pannelli “freccia” che indicano i posti disponibili nella direzione di marcia. La colorazione chiara degli interni permette di rendere l'ambiente più luminoso ed è integrata da diverse cromie in base ai piani, alle varie sottozone ed ai percorsi pedonali, per facilitare l'orientamento dell'utente. Sulla copertura della palazzina destinata a negozi e bar è stato installato un impianto fotovoltaico che produrrà 64 MWh di energia elettrica all’anno corrispondenti ad un beneficio, in quantità di CO2 non immessa nell’atmosfera, pari a 34 tonnellate.

PERSONE DISABILI - Massima attenzione naturalmente è stata riservata alle persone disabili o con ridotta capacità motoria. L'intera struttura è priva di barriere architettoniche, con posti auto riservati, 5 per piano, in vicinanza degli ascensori, e servizi igienici adeguati. Del tutto accessibili anche i percorsi esterni verso il centro storico, grazie al nuovo sottopasso pedonale su Lungadige Galtarossa dotato di ascensori e a breve anche di scale mobili.

TARIFFE POPOLARI - Contenute, come si è detto, le tariffe: per le auto il prezzo è di € 1,00 per ogni ora di sosta o frazione, € 10,00 la tariffa giornaliera per 24 ore (dopo 10 ore di sosta). Per quanto riguarda gli abbonamenti, saranno riservati 70 posti all'Università di Verona e 80 posti ai cittadini e lavoratori del centro storico. Prezzi e modalità di rilascio sono in fase di definizione. Le nuove tariffe applicate ai bus turistici saranno le seguenti: € 15,00 prima ora di sosta o frazione; € 10,00 per ogni ora successiva alla prima o a frazione; € 5,00 carico/scarico passeggeri entro 15 minuti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

BUS NAVETTA ATV PER IL CENTRO STORICO – Per collegare il parcheggio al centro storico, come accennato, i clienti hanno a disposizione il bus navetta di Atv, operativo tutti i giorni con frequenza ogni 10 minuti dalle 9 alle 12 e dalle 10 alle 18, con fermata su viale del Cimitero e arrivo in Largo Divisione Pasubio. Il biglietto di andata e ritorno costa 1 euro, in vendita alla cassa del parcheggio. Oltre alla navetta, il parcheggio è servito anche dalle linee urbane 70 e 71, con frequenza ogni 10 minuti dalle 6,27 alle 19,57 dal lunedì al sabato. Da lunedì 8 a lunedì 15 settembre l'area di via Pallone dove sostavano gli autobus sarà riservata al raduno Triveneto degli Alpini, mentre da martedì 16 fino a fine mese l'area sarà interessata da un cantiere di Agsm per la sostituzione rete gas. La nuova segnaletica che prevede i nuovi 100 posti auto sarà perciò predisposta alla fine del mese. Da lunedì 8 settembre scattano quindi sull’area divieti di sosta con rimozione fino al 30 settembre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due classi chiuse per casi positivi al virus nel Veronese: «Rispettate le precauzioni»

  • Per gli otto comuni veronesi confinanti col Trentino 4 milioni di euro

  • Picchiata dal marito: luna di miele da incubo per una sposa veronese

  • Nuovi 40 casi positivi al virus nel Veronese e 1.987 gli isolati: tutti i Comuni di riferimento

  • La fuga dopo la rapina diventa un incidente mortale: perde la vita una 29enne

  • Innamorata di un ragazzo, genitori non approvano e la tengono chiusa in casa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento