menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Torna da Amsterdam con dei "ricordini" in valigia: fermato per droga al Catullo

F. A., 36enne bresciano con precedenti specifici, è stato fermato questa mattina dalla Guardia di Finanza all'aeroporto scaligero: nel suo bagaglio sono stati rinvenuti 50 grammi tra marijuana e hashish

L’intensa attività di presidio al traffico di sostanze stupefacenti assicurata dalla Guardia di Finanza di Verona anche presso l'aeroporto “Valerio Catullo” ha consentito di pervenire all’arresto di F.A., trentaseienne bresciano.

Il viaggiatore, mentre era in attesa del proprio bagaglio perché in arrivo da Amsterdam, dava segni di nervosismo ed agitazione che, all’occhio esperto dei militari sono apparsi rilevatori di un’ingiustificata tensione emotiva. Mentre la pattuglia dei finanzieri con l’ausilio del cane “Wincent” si avvicinava per il controllo, il fiuto dell’animale indirizzava l’attenzione dapprima alle tasche dell’uomo e, immediatamente dopo, verso il bagaglio dove sono stati rinvenuti oltre 50 grammi tra marijuana e hashish: quest’ultima sostanza è ritenuta dalle fiamme gialle di origine pakistana per la consistenza gommosa, il colore più scuro e la presenza di un principio attivo molto più elevato dell’hashish che comunemente si trova in commercio.

La droga è stata sequestrata dai finanzieri ed il soggetto tratto in arresto per traffico di sostanze stupefacenti. F.A., con precedenti specifici, sarà processato per direttissima nella mattinata odierna presso il Tribunale di Verona.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cultura

Gelaterie d’Italia: Gambero Rosso premia la veronese "Terra&Cuore" con Due Coni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento