Cronaca Vigasio / Via Silvio Pellico

Verona, tentano di rubargli il furgone sotto casa: il proprietario se ne accorge e scoppia la rissa in strada

Violenta collutazione ingaggiata dal 42enne marocchino verso i due banditi polacchi che gli stavano portando via il Ford Transit. Lui, appena si era accorto del tentativo, si era precipitato in strada. Lo malmenano e scappano

Hanno tentato di rubargli il furgone sotto casa e quando ha tentato di fermare i ladri è stato aggredito e malmenato. Malavita ancora in azione senza scrupoli a Vigasio. Alle 21 di domenica, i carabinieri sono dovuti intervenire per arrestare due cittadini polacchi di 24 e 38 anni, responsabili di rapina impropria. Il tentato furto infatti si è trasformato in un reato più pesante dal momento in cui hanno alzato le mani.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, un operaio 42enne di origine marocchina, la coppia di furfanti poco prima aveva tentato di sottrarre il furgoncino Ford Transit parcheggiato in via Silvio Pellico. Non ci sono riusciti perchè il proprietario, accortosi del furto in atto, è intervenuto ingaggiando una breve ma violenta colluttazione coi banditi. Calci e pugni da entrambe le parti ma sufficienti a farli desistere e indurli alla fuga prima che arrivassero le guardie.

Quest'ultimi, malandati per la rissa, si sono poi dati alla fuga per le strade adiacenti, ma non avevano fatto il conto con l'intervento immediato di una pattuglia, allertata dalla centrale operativa del 112 in seguito a una chiamata dei vicini. Poco dopo, circa 15 minuti, sono stati infatti rintracciati e arrestati. L'arresto è stato convalidato ma poi sono stati rimessi in libertà. Il 42enne non ha avanzato alcuna denuncia per lesioni personali. Se l'è cavata con qualche livido.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, tentano di rubargli il furgone sotto casa: il proprietario se ne accorge e scoppia la rissa in strada

VeronaSera è in caricamento