Verona, raccoglie 35 tartufi senza permesso sulle colline a Quinzano. Multato

Agenti della polizia provinciale hanno fermato un pensionato veronese di 62 anni intento nella raccolta illegale. L'uomo, privo del necessario tesserino regionale di idoneità, agiva con l'aiuto del suo cane

Aveva pensato bene di passare la giornata in compagnia del suo cane, a caccia di tartufi. Peccato non avesse i documenti in regola. E' accaduto giovedì, sulla collina tra Quinzano e Avesa, dove gli agenti della polizia provinciale hanno fermato un pensionato veronese di 62 anni mentre raccoglieva tartufi neri illegalmente. L'uomo, privo del necessario tesserino regionale di idoneità per praticare la raccolta, agiva con l'aiuto del suo cane.

Gli agenti stavano svolgendo un servizio di vigilanza antibracconaggio e hanno posto sotto sequestro amministrativo l'ingente quantitativo di materiale. Si tratta infatti di 35 tartufi neri, difficili da nascondere sia per l'odore sia per il volume. Rischia una multa da 77 a 460 euro.

La Legge Regionale in materia di "Disciplina della raccolta, coltivazione e commercializzazione dei tartufi" stabilisce che sono applicate le seguenti sanzioni per la raccolta tartufi senza il tesserino di idoneità:

  1. se il tesserino non è stato conseguito: da 77,00 a 464,00 euro
  2. se il titolare non è in grado di esibirlo: da 5,00 a 30,00
  3. Raccolta in periodo vietato, o senza l'ausilio del cane addestrato o con piů di due cani, o con attrezzo non idoneo: da 51,00 a 309,00 euro
  4. Raccolta dei tartufi con la lavorazione andante del terreno: da 77,47 a 464,81 euro per metro quadrato di superficie o frazione di esso
  5. Apertura di buche in soprannumero o mancato riempimento con la terra estratta: da 25,82 a 154,94 euro per ogni 5 buche o frazioni di cinque non riempite a regola d' arte
  6. Raccolta nelle aree rimboschite prima che sia trascorso un periodo di 15 anni dalla messa a dimora di piante: da 12,00 a 77,00 euro
  7. Raccolta nelle ore notturne ovvero nelle aree demaniali della Regione senza la prevista autorizzazione: da 12,00 a 77,00 euro
  8. Raccolta abusiva dei tartufi nelle tartufaie coltivate o controllate riconosciute da 51,00 a 309,00 euro
  9. Raccolta di tartufi immaturi o avariati: da 12,00 a 77,00 euro
  10. Apposizione o mantenimento di tabelle di riserva difformi dal modello approvato, da 12,00 a 77,00 euro con l'obbligo di rimozione immediate
  11. Apposizione o mantenimento di tabelle di riserva nelle tartufaie non riconosciute come controllate o coltivate: da 258,00 a 1549,00 euro con l'obbligo di rimozione immediata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Omicidio a Verona: ammazza una 51enne e confessa due giorni dopo

  • Possibili rischi per la salute, ritirato formaggio prodotto a Cerea

  • A Verona la migliore escort dell'anno 2019: «Prima facevo l'aiuto cuoco»

  • Vivevano alle spalle della coppia e facevano prostituire la donna: arrestati

  • Ladri acrobati si arrampicano fino al quinto piano e svaligiano l'appartamento

  • Donna morta annegata nella Bassa veronese: recuperato il cadavere

Torna su
VeronaSera è in caricamento