Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca Via Nazionale

Verona, il "Targa system" adottato anche a San Martino e poi telecamere e velox: già 48 multe

Dopo Verona arrivano gli investimenti da 15mila euro per la polizia locale. Programmata l'installazione di tre "speed check" e il montaggio di occhi elettronici in posizioni strategiche. Ecco dove saranno i controlli

Nuovi investimenti da parte dell’amministrazione comunale di San Martino Buon Albergo nell’ambito della sicurezza del territorio. Tra i nuovi strumenti che sono stati acquistati per 15mila euro c’è il sistema “Targa System” (il modello è il New Sct V2), l’apparecchiatura tecnologica che permette agli agenti di individuare i veicoli in transito privi di copertura assicurativa, senza revisione o rubati e che è già attiva da alcuni mesi anche a Verona città. “Siamo tra i primi ad essere dotati di questo sistema all’avanguardia – afferma il comandante della polizia locale, Castrese Coppola -. Abbiamo constatato nel tempo che sono sempre più numerosi i veicoli che circolano con assicurazione o revisione scadute. Questo diventa un grosso problema in caso di incidenti stradali”. Per il comandante Coppola “sarebbe un grosso salto in avanti per la polizia locale avere inoltre, durante i controlli, l’accesso diretto alle banche dati dei soggetti con precedenti penali. Siamo invece arrivati al paradosso che sulle patenti di guida non è più presente la residenza degli automobilisti”. A seguito dei primi controlli la polizia locale ha già rilevato 48 infrazioni, di cui 6 dovute alla mancanza dell’assicurazione e 42 della revisione. “Stiamo prestando la massima attenzione su questo tema – assicura il sindaco Valerio Avesani -. Quello che mi preoccupa è come agisce lo Stato che, a fronte dell’impegno che viene profuso dai Comuni a livello locale, non garantisce la certezza della pena”. Inoltre, secondo Avesani, “non viene data la possibilità, in modo regolamentato, di costituire delle reti informatiche in cui le informazioni nell’ambito della sicurezza vengano diffuse da Comune a Comune”.

Sempre nell’ambito della sicurezza stradale verranno installati a breve tre nuovi “Speed check”, le colonnine arancioni, in località Centegnano, in direzione Mambrotta, lungo la strada che porta in località Ferrazze e l’altro in via Pasubio, verso Marcellise. Secondo l’assessore alla Sicurezza Mauro Gaspari “il principio del Targa System è lo stesso che ci ha spinto a spinto a installare il sistema di videosorveglianza, che ci sta dando risultati molto importanti. Sempre più spesso infatti le Forze dell’ordine ricorrono all’utilizzo delle immagini delle telecamere per incastrare i responsabili di furti o atti vandalici. Proprio per questo motivo abbiamo deciso di intervenire ricollocando una decina di occhi elettronici in punti più strategici, in modo da sfruttare al massimo la loro potenzialità anche grazie all’ampliamento della rete a fibra ottica”. Intanto due nuove telecamere saranno montate in via Pasubio, sull’angolo con via Nazionale, e in via Roma, all’intersezione con via XX Settembre.

La polizia locale annuncia dove si terranno i prossimi controlli con il “Targa System” e l’autovelox. “L’obiettivo degli accertamenti è quello di avere un effetto deterrente, non quello di fare cassa, per questo intendiamo essere il più possibile trasparenti comunicando dove si svolgono i controlli”, continua Coppola. La postazione degli agenti sarà presente in via Case del Coccio, nel quartiere di Sant’Antonio, via Nazionale, via Serena, a Case Nuove, via Feniletto, e in viale del Lavoro, in zona industriale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, il "Targa system" adottato anche a San Martino e poi telecamere e velox: già 48 multe

VeronaSera è in caricamento