menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Akcune bici esposte al negozio "Highroad bike shop" di Peschiera (Foto Facebook)

Akcune bici esposte al negozio "Highroad bike shop" di Peschiera (Foto Facebook)

Verona, sventrano il negozio e fanno razzia di bici da corsa: ne spariscono 15 da 60mila euro

Quinto furto nel giro di un anno e mezzo all'Highroad Bike Shop di Peschiera del Garda. Banda di ladri professionisti in azione all'alba. Indagando per suo conto il titolare aveva già scoperto che rivendono la sua merce su un sito ucraino

Negozianti veronesi ancora alle prese con scassinatori e furfanti. Altri danni, altri furti per migliaia di euro. A farne le spese, all’alba di lunedì, è stato il bike shop “Hihghroad” di Peschiera del Garda in via Bell'Italia. Il titolare si è visto depredare di 15 biciclette professionali di un costo stimato di circa 60mila euro. Ma il bilancio in realtà è più pesante dato che ha subito cinque furti nel giro di un anno e mezzo: 200mila euro di merce sparita, più le riparazioni del negozio semidistrutto. Professionisti in azione, non c’è dubbio, dato che, dalle ricostruzioni dello stesso proprietario, la banda è riuscita ad isolare il sistema antifurto sia togliendo la corrente che scaricando le batterie d’emergenza che solitamente fanno scattare l’impianto in modalità “sabotaggio”. L’allarme alle Forze dell’ordine è scattato grazie alla segnalazione dei residenti ma all’arrivo dei carabinieri purtroppo non c’era nulla da fare. Solo gli accertamenti e la raccolta di denuncia: i ladri sono penetrati verso le 4 del mattino, sventrando il cancello d’ingresso tramite un cavo agganciato ad un furgone. Poi è stata forzata la porta antisfondamento del negozio. Come spiega L’Arena, è il quinto furto che il negoziante subisce. C’è rabbia ma anche rassegnazione: già tempo fa era riuscito ad individuare alcune sue biciclette in vendita su un sito internet ucraino. Erano state messe in vendita. Si era così rivolto alle Forze dell’ordine che però non sono riuscite a risalire al gestore del portale. Anche altri colleghi commercianti hanno cominciato ad indagare per proprio conto, grazie al web. Ma senza nulla di fatto.

Il primo furto l’Highroad lo aveva subito a gennaio 2013: razziate 40 biciclette da 100mila euro. Altro episodio poco tempo dopo: danni e materiale sparito per quasi 50mila euro. Altri due furti in successione negli scorsi mesi: via una bicicletta da crono da 7mila euro, contenuta in un furgone, e un altro colpo in pieno giorno, con il negozio in piena attività. Una complice del ladro ha distratto il titolare che solo attraverso le telecamere si è accorto che lo stavano derubando. Spiega lui stesso su L’Arena che

«Il mio unico pensiero è capire se ci sia un modo di proteggersi in casa propria», dice sconsolato, «sembra inutile qualsiasi sistema di sicurezza, riescono ad entrare comunque. E la cosa assurda è che anche se vengono presi, dopo due giorni sono subito liberi».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cultura

Gelaterie d’Italia: Gambero Rosso premia la veronese "Terra&Cuore" con Due Coni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento