Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Nogara / Via Roma

Verona, ha subito 15 coltellate, Laura trema al pensiero del suo ex: "E' socialmente pericoloso"

Il drammatico racconto in tv della 25enne di Nogara dopo l'aggressione al "Victory" di Vicenza: "ho paura che torni libero". Lui, Enrico Sganzerla, è pronto a raccontare la sua versione ai pm. Intanto resta dietro le sbarre

Laura ha paura. Di più: è angosciata che il suo ex fidanzato possa uscire dal carcere. Perché secondo lei Enrico Sganzerla è “socialmente pericoloso”. Lui, il commercialista 42enne di Casaleone e che lavora nel suo studio a Cerea, ha già annunciato di voler collaborare pienamente con il pm sui fatti che lo vedono accusato di tentato omicidio e porto abusivo di arma. Il 12 aprile scorso, in preda ad una follia aumentata dall’alcol, aveva affrontato la sua ragazza 25enne, Laura Roveri di Nogara, nel locale “Victory” di Vicenza dove stava passando la serata in compagnia di amici. Dopo una breve chiacchierata, sfociata in urla e parole pesanti, il 42enne aveva estratto un lungo coltello da cucina ferendola al collo, alle braccia e alla testa. I due fidanzati erano entrati più volte in discussione, giorni prima, sull’eventualità che la giovane partecipasse alla festa. Avevano litigato perché, come ha confessato Laura dopo il dramma, lui era diventato geloso-ossessivo, quasi morboso (a quanto è emerso Laura era stata seguita da un investigatore privato assunto da Sganzerla). Dopo l'aggressione Laura era stata ricoverata all'ospedale San Bortolo e dopo pochi giorni era dovuta rientrare in sala operatoria per un'emorragia.

LA LORO RELAZIONE E' IN CRISI: 42ENNE ACCOLTELLA 15 VOLTE LA SUA RAGAZZA

GLI SMS DI ENRICO A LAURA: "TU NON MI CONOSCI, SARO' IL TUO PEGGIOR NEMICO"

Le indagini promosse dalla Procura di Vicenza si stanno muovendo, per ora, nel valutare l’entità delle ferite di cui la giovane nogarese è stata vittima per avvallare o meno l’accusa di tentato omicidio. Intanto il commercialista di 42 anni rimarrà dietro le sbarre: i suoi avvocati non hanno avanzato alcuna richiesta di scarcerazione. Dovesse essere presentata, si dovrà attendere comunque l’interrogatorio dei prossimi giorni con il pm. In quel momento potrà esporre la sua versione dei atti. Il terrore che il suo ex possa tornare a piede libero, però, è un pensiero che fa rabbrividire Laura, comparsa in una nota trasmissione di Rete4, “Quarto grado”, per raccontare la sua terribile esperienza. Come spiega L’Arena,

«Ho paura che Enrico possa uscire - ha ripetuto Laura, anche nel corso di una recente intervista televisiva - Lui è socialmente pericoloso. Quello che ha tentato di fare al Victory avrebbe potuto farlo anche dopo» E ancora. «Enrico ha una personalità contorta - ha aggiunto la ragazza assistita dall'avvocato Paolo Mele senior - Mi faceva seguire da persone di fiducia o da investigatori privati. Ed era lui stesso a dirmelo. Non mi si poteva avvicinare nessuno, neppure gli amici, altrimenti si rischiava il contatto fisico. Sapeva quando spegnevo la luce prima di andare a dormire. Chi entrava a casa mia. Le persone che uscivano. Dove andavo. In che negozio entravo. Era ossessionato»

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, ha subito 15 coltellate, Laura trema al pensiero del suo ex: "E' socialmente pericoloso"

VeronaSera è in caricamento