Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca Bevilacqua / Via Piazza San Marco

Verona, "su di giri" e confuso mentalmente: i carabinieri lo fermano. A casa ha una serra per la marijuana

I colleghi di lavoro lo avevano notato particolarmente alterato: pronunciava frasi senza senso e ha continuato sia davanti ai carabinieri che dal giudice. In cella è completamente impazzito, arrivando a urinare sui muri

Ha dato segni di scompensi psicofisici. Non era tutto a posto in quell’uomo, Georges Zanchi, operaio 51enne di Legnago, che si era presentato al lavoro facendo impensierire i propri colleghi per l’apparente stato di “alterazione”. Non sembrava ubriaco ma avrebbe pronunciato frasi sconnesse. Vittima di una presunta “confusione mentale” il 51enne è stato fermato lunedì pomeriggio a Bevilacqua, seduto nella sua Opel Astra senza assicurazione. I carabinieri, notando in che condizioni era, avevano poi deciso di riaccompagnarlo a casa e nel contempo perquisirla.

Nel suo appartamento è stata così svelata una vera serra per la coltivazione di marijuana. Vasi, canaline di irrigazione, lampade a led. Sarebbe stato pronto a cominciare l’opera a breve: non c’era nessuna pianta da sequestrare ma intanto sono stati requisiti 138 grammi di erba, contenuti in una busta. Trasferito in caserma in manette, l’operaio ha passato una notte a dir poco turbolenta in cella: totalmente su di giri, ha continuato a dare in escandescenze per ore e urinando su pavimento e muri.

Martedì mattina è stato portato davanti al giudice per la direttissima con l’accusa di detenzione di sostanza stupefacente a fini di spaccio e danneggiamento aggravato. Nell’udienza è emersa la sua ormai nota perdita di autocontrollo, anche per il fatto che persino in aula non ha mai smesso di pronunciare frasi senza senso. Per Zanchi è stato quindi disposto il trasferimento nel carcere di Montorio con la segnalazione alla direzione di monitorare le sue condizioni psicofisiche. Tornerà a processo a inizio marzo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, "su di giri" e confuso mentalmente: i carabinieri lo fermano. A casa ha una serra per la marijuana

VeronaSera è in caricamento