menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Verona, "strano contrassegno" esposto all'interno, un vigile indaga: auto posta sotto sequestro

Scoperta una Volkswagen Polo priva di copertura assicurativa che esponeva all’interno un tagliando contraffatto. La conferma è arrivata dopo aver interpellato l'Ania. Controlli anche contro la prostituzione: dieci multe

La polizia municipale ha posto sotto sequestro una Volkswagen Polo priva di copertura assicurativa che esponeva all’interno un contrassegno contraffatto. Il veicolo, in sosta in via Sant’Antonio, è stato notato mercoledì pomeriggio da un vigile di quartiere, in zona per alcuni controlli. L’agente si è accorto di alcune anomalie ed ha perciò chiesto una verifica in banca dati Ania, dove la copertura risultava scaduta nel febbraio 2012, fatto confermato dalla direzione generale della compagnia contattata per una verifica ulteriore. L’auto è stata posta sotto sequestro finalizzato alla confisca e il proprietario denunciato all’autorità giudiziaria per uso di atto falso.

I controlli della polizia municipale, inoltre, si sono estesi alla prostituzione su strada. Pattuglie di agenti hanno effettuato, nella tarda serata di martedì, un servizio con controlli particolari nella zona di corso Milano e della strada regionale 11. Dieci le sanzioni comminate dagli agenti per violazione al regolamento di Polizia urbana, due delle quali accertate a carico di altrettanti clienti che avevano fatto salire le prostitute a bordo della propria auto.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento