Verona, sporcizia sui bus Atv? "Trasportiamo 500 persone in 4 ore, tra cui anche alcuni incivili"

L'azienda veronese dei trasporti replica alle critiche di opinione pubblica e utenti: "Possibuili disagi a metà mattinata, quando il servizio è attivo dalle 6 del mattino". Pronti 5 milioni per 20 nuovi mezzi tra cui minibus per il centro

Cinque milioni di euro a disposizione per i nuovi mezzi Atv di trasporto pubblico. E’ quanto viene annunciato dall’azienda veronese per voce del suo vicepresidente Costantino Turrini. Atv, interpellata dal quotidiano L’Arena dopo aver sollevato il problema della sporcizia sui bus, ha annunciato che entro il 2014 la dotazione motorizzata si amplierà di una ventina di nuovi veicoli, soprattutto autoarticolati di grande capienza ma anche minibus da sfruttare agevolmente nelle strade del centro storico. Un piano importante degli investimenti alla luce del bilancio approvato qualche giorno fa, con un valore della produzione che sfiora i 70 milioni ed un utile record ante imposte di 2,5 milioni.

SPORCIZIA - Sul caso “sporcizia”, invece Atv promette un occhio di riguardo. Non si risparmierà, insomma, sui servizi offerti ai viaggiatori, anzi. Era stato lo stesso direttore generale Stefano Zaninelli a dichiarare, dopo l’approvazione del bilancio, che “significativi sono stati i risparmi gestionali, in particolare sul fronte dei costi, che diminuiscono di 619 milioni rispetto al 2012. Si è infatti risparmiato sul costo delle assicurazioni e sui servizi di pulizia, a seguito dell’aggiudicazione di nuove gare”. CoMe spiega il quotidiano locale,

L'impegno di Atv su questo fronte è considerevole: tutti i 600 bus vengono infatti puliti ogni giorno prima di prendere servizio, oltre ad essere sottoposti a periodici trattamenti approfonditi. È naturale che se un autobus è adibito al servizio scolastico e deve sostenere la «carica» mattutina di centinaia di studenti può presentarsi in condizioni un po' precarie. «Chiaro che se il bus esce dal deposito alle 6 del mattino - commenta Turrini – alle 10 potrebbe già aver portato 500 persone e le condizioni di pavimenti e corrimano a quell'ora non possono essere ottimali».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il servizio di pulizie comprende poi la rimozione di imbrattamenti e graffiti dai sedili, le riparazioni degli arredi dagli atti di vandalismo. La maleducazione costa, e tanto. «I danni ammontano a decine di migliaia di euro ogni anno e il fenomeno non accenna a diminuire nonostante l'impiego di materiali antivandalo per gli arredi, l'uso di detergenti specifici per la pulizia e la sorveglianza delle telecamere di bordo. Quando si parla di sporcizia sui bus c'è quindi da considerare anche un tema di educazione e senso civico, aspetti che - se migliorati - permetterebbero di far risparmiare preziose risorse pubbliche».

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Verona usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus: 11 nuovi casi in Veneto e l'ospedale di Borgo Trento torna ad avere ricoverati

  • La montagna vicino Verona: 5 fantastiche escursioni a due passi dalla città dell'amore

  • A4, morto per un malore in terza corsia: scontri pericolosi evitati grazie ad un'auto e un tir

  • Coronavirus, un nuovo morto in Veneto e purtroppo è veronese

  • La sua ragazza non risponde e chiama il 112: trovata in una casa con droga e refurtiva

  • Drammatica uscita di strada autonoma in A4: conducente morto sul posto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento