Cronaca Centro storico

Una città senza automobili: parte domani la sperimentazione

Il provvedimento prevede il divieto di transito nei giorni festivi e nei fine settimana nelle strade comprese fra piazza Erbe, via Pellicciai, via Quattro Spade, via Scala, via Catullo, via Noris, via Dietro Anfiteatro

Una città più vivibile deve essere capace di sopportare la giusta dose di traffico e deve permettere a automobili, scooter e mezzi di circolare con comodità senza restare imbottigliati, ma ancora più importante per qualsiasi realtà urbana è essere a misura d'uomo, permettendo a bambini, anziani e chiunque ne abbia voglia di camminare per le strade senza temere per la propria incolumità e respirando aria che sia il più pulita possibile. Proprio in quest'ottica il Comune di Verona ha dato il via alla sperimentazione di un'area pedonale allargata. Prenderà il via quindi proprio domani la sperimentazione dell'area pedonale allargata in centro storico. Il provvedimento, deciso in giunta, prevede che nei giorni festivi e nei fine settimana nelle fasce orarie 10-13.30 e 15.30-19-30 nelle strade comprese fra piazza Erbe, via Pellicciai, via Quattro Spade, via Scala, via Catullo, via Noris, via Dietro Anfiteatro, si possa camminare a piedi senza timore di doversi guardare dal passaggio delle macchine. "Non è una rivoluzione perchè il provvedimento interessa vie già all'interno della zona a traffico limitata" ha chiarito il vicecomandante della polizia municipale Lorenzo Grella. "E per i residenti, chi ha garage o posti auto nelle vie che saranno chiuse, taxi, mezzi di servizio non cambierà nulla perchè la possibilità di spostarsi sarà garantita. Ma per gli altri lungo la direttrice piazza Erbe-Arena, ci sarà il divieto di usare auto e scooter".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una città senza automobili: parte domani la sperimentazione

VeronaSera è in caricamento