Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Borgo Roma / Via Gino Bozzini

Verona, in sopralluogo nei garage dei condomini per rubare: marocchini bloccati prima di colpire

Alcuni condomini di via Bozzini avevano notato due individui sospetti nell’androne del palazzo. La coppia era stata vista scendere per le scale verso i sotterranei, dove sono situati i box auto. Sul posto il 113

Non si fermano gli interventi della polizia, che negli ultimi giorni ha evitato diversi tentativi di furti e rapine. E non solo "durante" o "appena dopo" il fatto ma prima ancora che il reato sia stato consumato. Mercoledì, infatti, i poliziotti del commissariato di Borgo Roma hanno fermato un cittadino marocchino con numerosi precedenti per reati contro il patrimonio, intrufolatosi nei garage di un palazzo e pronto a commettere un furto. Erano le 17e15 quando alcuni condomini di via Bozzini avevano notato due individui sospetti nell’androne. La coppia era stata vista scendere per le scale verso i sotterranei, dove sono situati i box auto.

Allertato il 113, sul posto è immediatamente giunta sul posto una pattuglia del poliziotto di quartiere, che ha individuato e bloccato i due sospetti. Si tratta di due 32enni marocchini, irregolari in Italia. Addosso a uno dei due, nascosta nella tasca del giubbotto, è stata trovata una trancia metallica lunga 23 centimetri, di quelle usate tipicamente per forzare catene e lucchetti.

Per tale motivo l’uomo è stato portato in commissariato dove è stato sottoposto a fermo per identificazione, stante il fatto che fosse privo di documenti  d’identità personale, nonché  denunciato per possesso “ingiustificato di arnesi atti allo scasso”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, in sopralluogo nei garage dei condomini per rubare: marocchini bloccati prima di colpire

VeronaSera è in caricamento