menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Verona, gli smontano l'auto al casello e trovano un chilo di coca pura. E a casa tiene 4 chili di "maria"

La polvere, opportunamente "tagliata", avrebbe fruttato circa 200mila euro. Mentre il 27enne entra in carcere vengono disposte perquisizioni domiciliari che vanno a segno e trovano l'erba da 26mila euro

La scorsa notte due pattuglie della Guardia di Finanza, impiegate in servizi antidroga nella zona di Villafranca ed in prossimità del casello autostradale di Peschiera del Garda, hanno sequestrato ingenti quantitativi di stupefacente tra cocaina, hashish e marijuana. Un uomo di nazionalità albanese e domiciliato in provincia di Venezia, era in viaggio a bordo della sua autovettura in ingresso nella zona gardesana, dove avrebbe messo in commercio un considerevole quantitativo di cocaina purissima ancora da suddividere in dosi. I militari hanno pero? fermato la sua corsa e, grazie al fiuto investigativo di Ugan, cane antidroga della Guardia di Finanza, hanno focalizzato la loro attenzione nella parte interna della portiera anteriore dell’autovettura che, una volta trasportata nella caserma della Guardia di Finanza di Peschiera del Garda, è stata accuratamente smontata.

Le Fiamme Gialle, dietro il pannello di copertura della portiera anteriore, hanno così rinvenuto, abilmente nascosta, oltre un chilo di cocaina purissima che, se fosse stata immessa nel mercato dello spaccio, avrebbe fruttato circa 200mila euro. L’albanese, 27enne, con precedenti specifici, è stato tratto immediatamente in arresto con l’accusa di traffico di stupefacenti e tradotto presso la Casa Circondariale di Montorio.

Nel contempo una pattuglia della guardia di finanza di Venezia, allertata tempestivamente dagli scopritori cinofili, ha proceduto alla perquisizione del domicilio dell’albanese, rinvenendo così 26mila euro in contanti e 4 chili di marijuana. Ma i controlli antidroga, finalizzati alla prevenzione e alla repressione del traffico e dello spaccio di sostanze stupefacenti nella zona lacustre e in tutta la provincia di Verona, sono proseguiti nella notte. Nelle stesse ore infatti è finito in manette anche un italiano di 37 anni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Non siete soli: lettera canzone dedicata agli studenti

  • social

    La Storia di Verona: da oggi in libreria e in edicola

  • Benessere

    Melograno: antiossidante e brucia grassi, ma non solo

  • social

    4 Maggio Star Wars Day

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento