menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Palazzo Maffei a Verona

Palazzo Maffei a Verona

Verona, sfregiato l'affresco della Madonna in centro: vandali in azione a lato di Palazzo Maffei

Un oggetto appuntito a sfregiare la scritta "Ave Maria" sotto il dipinto, pedana ribaltata e cuori votivi trafugati. Ignoti nuovamente entrati in azione contro i beni della città. A farne le spese l'opera tra piazza Erbe e corso San'Anastasia

Un oggetto appuntito a sfregiare la scritta “Ave Maria” sotto il dipinto, pedana ribaltata e cuori votivi trafugati. Un vandalo è nuovamente entrato in azione contro i beni della città. Stavolta a farne le spese è stato l’affresco della “Madonna con bambino” sul muro di Palazzo Maffei, tra piazza Erbe e corso Sant’Anastasia. Qualche “furbo” si dev’essere avvicinato al dipinto la notte tra domenica e lunedì e con una punta ha tentato di cancellare la didascalia senza, fortunatamente, coinvolgere l’effige sacra che ricorda i bombardamenti alla città durante la Seconda guerra mondiale. Lo spiega L’Arena, notando come, probabilmente, si sia trattato di un gesto odioso da parte di qualche ubriaco o “annoiato” di passaggio.

«Sono state le signore incaricate di tenere in ordine l'edicola sacra ad accorgersi per prime dell'accaduto», racconta l'arciprete di Sant'Anastasia, monsignor Silvano Mantovani. «Recatesi di prima mattina per le consuete pulizie e l'accensione dei lumini, hanno trovato il disordine e lo sfregio. Quindi mi hanno subito avvisato».

E non è la prima volta. Piccoli vandalismi sono spesso compiuti ai danni dell'effige, che ha la sfortuna di trovarsi all'incrocio della movida notturna. Fra i maggiori, quello di un anno e mezzo fa, quando lungo la via vennero sparpagliati i lumini e rovesciato il relativo supporto.
Sparirono anche due bracci in ferro battuto, fino ad allora usati per adornare il minuscolo altare. «Ci fossero ancora i vecchi piassarotti, che non facevano mai mancare fiori e cure a questa Madonna, i danni non sarebbero compiuti così facilmente. Ma siamo sempre in meno ad occuparcene e a vigilare», spiegano con amarezza i parrocchiani anziani di Sant'Anastasia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento