menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Verona, 60 metri cubi di rifiuti pericolosi a marcire nel piazzale: sequestrata ditta a Costermano

Siliconi, sigillanti, vernici e pitture di scarto, schiume poliuretaniche, bombole di gas refrigerante non più inutilizzabile scoperti a Costermano vicino nel piazzale della ditta "Orbita trading"

Sessanta metri cubi di siliconi, sigillanti, vernici e pitture di scarto, schiume poliuretaniche, bombole di gas refrigerante non più inutilizzabile. Rifiuti pericolosi e fortemente inquinanti depositati in maniera incontrollata in contenitori, sacchi per le immondizie e grandi recipienti in pessimo stato di conservazione. Il tutto depositato direttamente sul terreno, senza alcuna protezione, con evidenti fuoriuscite di prodotti chimici.

Questo il quadro che è apparso giovedì 13 marzo agli agenti della polizia stradale di Verona e di Bardolino nella zona industriale di Costermano,  quando, effettuando una serie di controlli mirati, hanno notato la consistente mole di rifiuti in un piazzale adiacente alla ditta "Orbita trading" di via Varesche prodotti dall’attività industriale dell'azienda che sembra avere cessato ogni attività.

E questo senza osservare regole minime di sicurezza ambientale utilizzando contenitori vecchi e danneggiati non più idonei allo scopo e soprattutto non in grado di impedire alle sostanze di  disperdersi nell’ambiente producendo un consistente inquinamento. Rifiuti e che dopo essere stati depositati in modo incontrollato chissà come e dove sarebbero stati poi destinati per lo smaltimento. Gli operatori di polizia stradale, coadiuvati dai vigili del fuoco di Bardolino per accertare e stabilire il rischio ambientale e porre in sicurezza la zona, hanno sequestrato la vasta area di 700 metri quadrati adiacente alla ditta. Le indagini proseguiranno al fine di stabilire le responsabilità.

Il sequestro si inserisce una più ampia attività posta in essere dalla Stradale di Verona, finalizzata al contrasto dei reati ambientali che dal 2012, ha portato ad indagare oltre un centinaio di persone e al sequestro di numerose attività di autoriparazione, autodemolizione esercitate abusivamente,  di numerosi veicoli industriali impiegati per il trasporto abusivo di rifiuti e di numerosi siti adibiti a deposito incontrollato o discarica di rifiuti. Spetterà ora al Comune di Costermano stabilire le modalità e l’entità delle operazioni necessarie per la pulizia, bonifica, imponendo ai responsabili la messa in sicurezza e il ripristino della zona sequestrata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cultura

Gelaterie d’Italia: Gambero Rosso premia la veronese "Terra&Cuore" con Due Coni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento