Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Centro storico / Corso Porta Nuova

Verona, materiale elettrico pericoloso: sequestrati 109 prodotti

Giro di vite dopo l'accordo della Camer di Commercio che prevede l'invio nei negozi di ispettori di Vigilanza. Controlli anche sui giocattoli e verifiche su prodotti tessili con due sequestri di 235 capi

Prodotti elettrici potenzialmente pericolosi. Non c'è da scherzare e, anzi, deve preoccupare, l'ultimo sequestro degli ispettori di Vigilanza sui prodotti della Camera di Commercio di Verona in un punto vendita della provincia. E' avvenuto giovedì scorso. La merce, 109 campioni, è stata posta sotto sequestro amministrativo perchè risultata dannosa a seguito del controllo di laboratorio: è stata evidenziata infatti la non conformità del prodotto, in quanto privo di alcuni importanti requisiti di sicurezza prescritti dalla normativa vigente che possono comportare il rischio di scossa elettrica da parte dell’utilizzatore. Al sequestro ora seguirà la notifica degli accertamenti e una multa a carico dei produttori e importatori e la segnalazione al Ministero dello Sviluppo economico per l'eventuale ritiro e richiamo dal mercato, oppure l'obbligo di conformazione alle normative.

Gli ispettori avevano già provveduto, a febbraio, ad effettuare un sequestro dello stesso tipo in un altro negozio veronese. Era stato così deciso di focalizzare i controlli sulle multiprese poste in vendita.

La Camera di Commercio di Verona ha recentemente firmato il protocollo d’intesa per l’adesione al nuovo Progetto nazionale biennale che affida, alla singola organizzazione, la realizzazione di tutta un serie di verifiche ispettive. Solo nel primo semestre del 2013 i funzionari camerali hanno effettuato quattro sopralluoghi in ambito giocattoli effettuando analisi di laboratorio di nove prodotti, uno dei quali è risultato pericoloso per alto contenuto di ftalati, e ha comportato la segnalazione alle autorità competenti. Due giocattoli sono inoltre risultati non conformi per quanto riguarda la documentazione tecnica. Cinque verifiche per il controllo dell’etichettatura dei prodotti prodotti elettrici a bassa tensione/compatibilità elettromagnetica con un sequestro di 21 campioni di adattatori auto perché privi di marcatura "CE". Sono state svolte anche due verifiche su prodotti tessili con due sequestri di 235 capi perché dotati di etichetta di composizione non conforme. Dopo le analisi fisiche di laboratorio, tre capi su quattro hanno segnalato materiali difformi rispetto a quanto indicato in etichetta. Infine, nell’ambito delle informazioni sul consumo di carburante ed emissioni di Co2 delle autovetture nuove, gli ispettori camerali hanno effettuato dieci sopralluoghi in concessionari e rivenditori auto riscontrando quattro violazioni amministrative con relativa notifica di verbali di accertamento, visionate oltre 120 inserzioni pubblicitarie sanzionandone cinque non conformi. Complessivamente, qundi, sono stati sottoposti a controllo 111 tipologie diverse di prodotti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, materiale elettrico pericoloso: sequestrati 109 prodotti

VeronaSera è in caricamento