Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Porto San Pancrazio / Lungadige Galtarossa

Verona, sequestri Riva Acciaio e stipendi lontani: "Paralisi assoluta"

Secondo il Gruppo la richiesta di fideiussione bancaria è "di fatto impossibile" in quanto la società non può avere garanzie di questo tipo, "poiché le banche hanno sospeso ogni operatività dell'azienda con la confisca dei beni"

"Purtroppo allo stato delle cose, la paralisi aziendale resta assoluta''. E' la conclusione tratta da Riva Acciaio dopo la conferma del sequestro dei conti correnti del gruppo da parte dell'Autorità giudiziaria. Il Gruppo si era rivolto al custode giudiziario il 20 ed il 23 settembre scorsi con dei quesiti, a cui è stata data risposta oggi confermando il sequestro delle somme congelate. Il custode poi ha precisato che Riva Acciaio potrà amministrare direttamente le somme sequestrate ed effettuare pagamenti per conto dell'azienda solo se garantirà con fideiussione bancaria il rimborso alla magistratura di quanto usato dal custode.

Secondo il Gruppo però si tratta di una richiesta "di fatto impossibile'' in quanto "Riva Acciaio non può avere fideiussioni bancarie, poiché le banche hanno sospeso ogni operatività con l'azienda in conseguenza del sequestro". Intanto la società fa sapere che sarebbero avvenuti nuovi sequestri ai conti correnti del gruppo Riva, dopo il primo provvedimento disposto dal Gip di Taranto Patrizia Todisco lo scorso 10 settembre. "I conti correnti della società - spiega una nota del Gruppo - sono stati oggetto di ulteriori atti esecutivi di sequestro ancora nella giornata di giovedì 19 settembre scorso e nuovi e ripetuti atti di sequestro sono possibili in ogni momento. In totale, finora, sono stati effettuati più di 10 sequestri in meno di 15 giorni".

RIVA ACCIAIO, REPLICA AL GIP: "IMPOSSIBILE PAGARE FORNITORI E BOLLETTE"

SBLOCCO RIVA, C'E' LA BOZZA DEL DECRETO: "COMMISSARIAMENTO"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, sequestri Riva Acciaio e stipendi lontani: "Paralisi assoluta"

VeronaSera è in caricamento