Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Centro storico / Piazza Brà

Verona, Ligabue in Arena: centinaia di sequestri di merce contraffatta e droga

Pattuglie della Finanza fermano e denunciano 17 persone che vendevano prodotti con il marchio del rocker emiliano. Anche nove persone nei guai per possesso di marijuana e hashish grazie al fiuto dei cani

Non è una novità: i grandi eventi a Verona richiamano anche molti venditori di capi d'abbigliamento e accessori contraffatti. Anche in occasione dell’unico appuntamento live in Italia, per il 2013, del noto rocker emiliano Luciano Ligabue, le Fiamme Gialle di Verona hanno svolto numerosi controlli orientati prevalentemente alla lotta contro il “mercato del falso” e lo spaccio di sostanze stupefacenti.

Nell’ambito del contrasto al “mercato del falso” l’attività dei finanzieri ha portato alla denuncia di 17 persone per ricettazione e vendita di diverse centinaia di accessori riportanti il marchio contraffatto del rocker e al successivo sequestro penale della merce. L’azione dei finanzieri, nel corso di due serate del tour, si è orientata anche al contrasto dell’utilizzo e dello spaccio di stupefacenti: già nelle ore pomeridiane, infatti, i militari del gruppo di Verona, pattugliavano l’area circostante l’anfiteatro e, anche grazie all’infallibile fiuto di Ugan e Vincent, i due cani antidroga della Compagnia di Villafranca, hanno proceduto col sequestro di hashish e marijuana, segnalando così alla Prefettura nove persone per detenzione di sostanze stupefacenti per uso personale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, Ligabue in Arena: centinaia di sequestri di merce contraffatta e droga

VeronaSera è in caricamento