Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca Piazza delle Erbe

Verona, l'estate dei "falsi": sequestrati oltre 30mila vestiti contraffatti

Potenziate le attività delle Fiamme Gialle in città, sul Garda e al Catullo. Scovate 25mila magliette con marchio fasullo "Jack Daniel's" e 6mila prodotti illegali tra "Abercrombie", "Holister" e "Disney"

Controlli intensificati, in estate, dal Comando provinciale della guardia di finanza di Verona. Dopo il lavoro delle oltre 300 pattuglie sul territorio della città e della provincia, con particolare attenzione alle località turistiche del Lago di Garda, è ora di tracciare un bilancio. I finanzieri hanno svolto attività in ciascun comparto operativo: oltre al rafforzamento delle pattuglie all'aeroporto "Catullo”, e ai controlli per tutelare il mercato dei prodotti energetici e contrastare il gioco illegale, svariate sono state le attività della lotta al “mercato del falso” che continua a costituire uno dei problemi più rilevati in città e provincia.

In prossimità del Ferragosto, le Fiamme Gialle di Verona hanno sequestrato 6mila capi d’abbigliamento contraffatti, tra magliette estive ed accessori, che riportavano i marchi “Route 66”, “Jack Daniel’s”, “Abercrombie & Fitch”, “Hollister”, “Disney”, “Simpsons”, “One Direction” e “Vespa”, prevalentemente statunitensi e tutelati a livello internazionale.

Lo scorso fine settimana, i controlli hanno coinvolto anche due commercianti ambulanti che, in in piazza Erbe, erano intenti a vendere magliette contraffatte riportanti i marchi del noto social network “Facebook” e del colosso “Google” nonché articoli di bigiotteria che imitavano perfettamente i noti “Shokky Bandz Metrix”, conosciutissimi tra i giovani. Ulteriori attività hanno impedito l’immissione nel mercato di circa 25mila magliette con falso marchio “Jack Daniel’s”, sequestrate nel capannone di un’azienda di abbigliamento per adulti.

Le successive indagini si sono estese fino a Prato dove, in collaborazione con altri reparti della Finanza, è stato possibile addirittura individuare lo stabilimento di stoccaggio della merce illegale, ricostruendo così i vari anelli della filiera del falso. Diciassette i titolari denunciati per la vendita di prodotti falsi, in un caso, oltre che per il reato di commercializzazione di prodotti illegali, il titolare è stato denunciato anche per produzione di merce contraffatta.

IN NERO - Nel corso delle attività a contrasto del “mercato del falso”, un'operazione delle Fiamme Gialle di Verona ha permesso di individuare anche 25 lavoratori irregolari, alcuni dei quali totalmente in nero.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, l'estate dei "falsi": sequestrati oltre 30mila vestiti contraffatti

VeronaSera è in caricamento