Cronaca Borgo Milano / Corso Milano

Verona, in sella allo scooter truccato e ubriaco sfonda il posto di blocco: 23enne inseguito

Il giovane ha dribblato il posto di controllo fuggendo verso Croce Bianca, dove è però stato raggiunto dagli agenti che nel frattempo si erano messi al suo inseguimento. Multe da 700 euro e via 13 punti dal patentino

Ancora conducenti alticci e spericolati sulle strade veronesi. La polizia municipale ha denunciato uno scooterista di 23 anni per guida senza patente e in stato di ebbrezza. A suo carico anche altre responsabilità di carattere amministrativo perché lo scooter non era regolare, viaggiava oltre i limiti di velocità e non si è fermato all’Alt imposto dagli agenti. L’episodio è avvenuto domenica, poco prima delle 3 di notte, in corso Milano, dove una pattuglia della Municipale stava effettuando alcuni controlli.

Lo scooterista era alla guida di un Yamaha Tzr e viaggiava a 75 chilometri orari, anziché ai 50 che avrebbe dovuto rispettare non solo perché previsti dalla segnaletica stradale, ma anche dalla categoria del veicolo. Invece di fermarsi all’Alt, il giovane ha dribblato il posto di controllo fuggendo verso Croce Bianca, dove è però stato raggiunto dagli agenti che nel frattempo si erano messi al suo inseguimento. Dai controlli sono emerse una serie di violazioni: il 23enne si trovava alla guida con valori di alcolemia prossimi a 1 grammo di alcol per litro di sangue, a fronte del limite massimo di 0,5, viaggiava a velocità eccessiva ed aveva tentato di sottrarsi al controllo.

Inoltre lo scooter, in grado di sviluppare una velocità superiore ai 45 chilometri orari previsti, era quindi irregolare perché eccessivamente potente. Per questo motivo sarebbe stata necessaria una patente per motocicli, anziché il semplice certificato di idoneità alla guida. Il conducente è stato perciò denunciato e gli sono state contestate le violazioni amministrative per complessivi 700 euro, oltre alla decurtazione di 13 punti dal patentino. Al proprietario del mezzo, il padre, è stata anche contestata una violazione amministrativa di 389 euro, per aver permesso al figlio di guidare una moto pur non essendo patentato. Sono ancora in corso altri accertamenti sul mezzo.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, in sella allo scooter truccato e ubriaco sfonda il posto di blocco: 23enne inseguito

VeronaSera è in caricamento