rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca Sona / Strada Regionale Padana Superiore, 11

Verona, lo segnalano a Cannes, lo fermano a Sona: polizia smonta il 4x4 e trova oltre 12 chili di "fumo"

L'ultima operazione della Squadra Mobile e della Polstrada di Verona riesce ad accertare gli spostamenti del corriere 46enne veronese di Borgo Trento grazie alle indicazioni dei colleghi francesi. Panetti nascosti negli ingranaggi del cambio

Era stato segnalato dalla polizia francese durante un controllo a Cannes, l'hanno arrestato con oltre 12 chili di droga a Sona. Il merito dell'ultima operazione per debellare il traffico di nella piazza veronese (e veneta in generale) va così al coordinamento perfetto tra le Forze dell'ordine straniere e la Squadra Mobile del capoluogo scaligero. In manette è finito un veronese di 46 anni, già noto per precedenti specifici, residente a Borgo Trento. La prima "soffiata" era arrivata da Oltralpe, dopo che gli agenti francesi avevano fermato l'uomo a bordo di un fuoristrada Toyota, diretto in Italia. Incrociando le informazioni, si sono mossi gli investigatori coordinati dal dirigente della Mobile, Roberto Della Rocca. Sono stati così organizzati posti di controllo e di blocco lungo tutte le principali direttrici della città, dai caselli autostradali fino alle strade regionali.

Proprio sulla Regionale 11, nel territorio di Sona, lunedì scorso alle 10e30 gli uomini della polizia stradale avevano notato avvicinarsi il fuoristrada sospetto. Da un primo esame sembrava tutto in regola ed è servito così, per togliere ogni dubbio, il trasferimento in un'autofficina dei dintorni. Gli agenti hanno proceduto a smontare pezzo per pezzo la macchina fino a quando, abilmente nascosto nelle scatole degli ingranaggi del cambio 4x4 non è emerso un primo panetto scuro. Attaccato all'involucro c'era un sottile filo di nylon che poco a poco ha svelato tutta la droga. In tutto 12 chili di hashish estratti dal semiasse e dalla scatola del verricello installato sul fuoristrada. Dichiarato in stato di arresto per detenzione di stupefacenti a fini di spaccio, il 46enne è stato sottoposto alla convalida dell'arresto e associato al carcere di Montorio. Secondo una prima stima, la droga avrebbe fruttato tra i 6 e i 7mila euro al chilo. Per una bellezza di oltre 80mila euro totali.

Le indagini proseguono per ricostruire la "filiera" dello spaccio. L'uomo arrestato è considerato un corriere. Proveniva dalla Francia ma è probabile che il suo viaggio fosse cominciato ben più distante. Ipotesi possibile che si fosse messo in marcia dal Marocco, passando per la Spagna.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, lo segnalano a Cannes, lo fermano a Sona: polizia smonta il 4x4 e trova oltre 12 chili di "fumo"

VeronaSera è in caricamento