menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La sede del Liceo statale per le Scienze umane "Carlo Montanari" a Verona (Foto web)

La sede del Liceo statale per le Scienze umane "Carlo Montanari" a Verona (Foto web)

Verona, scuole diroccate, Renzi annuncia: "Scrivetemi". Miozzi risponde: "Salva il liceo Montanari"

Altrio casi prioritari: "Abbiamo i soldi e i progetti pronti per il restauro ma non possiamo spenderli. Per il liceo Maffei, la legge ci impone di fare una cosa (messa in sicurezza) che per legge ci impedisce di fare (Patto di Stabilità)"

La Provincia di Verona cerca di prendere il proverbiale "toro per le corna" e unta dritto al Governo. Il presidente Giovanni Miozzi ha inviato la segnalazione per un intervento di edilizia scolastica all'indirizzo di posta elettronica messo a disposizione dal premier Matteo Renzi, che intende individuare le priorità di messa in sicurezza delle scuole italiane.

Il progetto riguarda la sede dell'istituto “Montanari”, che ha bisogno di lavori di manutenzione al tetto, dove le continue infiltrazioni hanno già causato improvvisi distacchi d'intonaco dai soffitti. Renzi ha chiesto l'invio di segnalazioni per opere realizzabili in tempi brevi, casistica che corrisponde alla situazione dell'istituto Montanari. La scuola ha una capienza di circa 600 studenti. Il tempo previsto per la realizzazione dell'opera è di 90 giorni e il costo complessivo ammonta a 463mila e 595 euro.

“Ho mandato oggi la mail - spiega Miozzi -. sperando di essere preso in considerazione. Matteo Renzi ha infatti lanciato la campagna sicurezza delle scuole rivolgendosi solo ai sindaci: come se non si ricordasse più, lui che è stato anche presidente di Provincia, che gli istituti superiori sono di competenza delle Province. Anche se ancora non sappiamo quale sarà il futuro dell'ente, sappiamo però che gli studenti delle Superiori hanno lo stesso diritto alla sicurezza degli altri. Per questo gli ho scritto ugualmente, vediamo cosa succederà. Mi auguro che non si tratti solo di annunci, ma che arrivino presto delle risposte concrete sia in termini di risorse sia di snellimento burocratico. Ho mandato la segnalazione dell'istituto 'Montanari' perché il premier ha chiesto opere cantierabili a breve, ma ricordo che la Provincia di Verona ha un caso ancora più emblematico delle storture causate dal Patto di Stabilità. Avrei voluto segnalare anche il Liceo 'Maffei' ma si tratta di un cantiere ben più complesso. Per il liceo 'Maffei', la legge ci impone di fare una cosa (messa in sicurezza) che per legge ci impedisce di fare (vincoli del Patto di Stabilità). Abbiamo i soldi e i progetti pronti per il restauro del Maffei, ma non possiamo spenderli. Allora, la cosa veramente urgente che Matteo Renzi dovrebbe fare è svincolare le opere di edilizia scolastica dai Patti di Stabilità. Speriamo che lo faccia davvero”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

  • Casa

    Bollette luce e gas: come ottenere la rettifica

  • Formazione

    Quali sono le soft skills più richieste nel 2021? Come apprenderle

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento