Cronaca Centro storico / Via Pallone

Verona, a scuola di alimentazione, benessere e sport: 9mila bimbi delle Elementari coinvolti

Il progetto di Agsm che aderisce a "Più vita sana" si struttura in due fasi: la prima, riguarda l'alimentazione e l'approfondimento dei diversi tipi di nutrienti. La seconda, si concentra sull'attività motoria

A scuola di alimentazione, benessere e attività motoria con Agsm. L'azienda scaligera diventa, infatti, partner di "PiùVitaSana", il progetto didattico dedicato agli alunni delle scuole elementari della provincia di Verona e che arriverà in tutte le scuole del Veneto entro due anni. Il programma, che si inserisce nel progetto regionale "Più Sport a Scuola" e in calendario fino a maggio 2015, punta a trasmettere ai giovani i concetti di stile di vita sano e di benessere grazie a una corretta alimentazione e regolare attività fisica. “Agsm è da sempre sensibile ai temi sociali, educativi e ambientali - commenta il presidente di Agsm, Paolo Paternoster -  Corretta alimentazione e salute sono i pilastri su cui si fonda la crescita dei ragazzi. Per questo Agsm ha voluto sostenere questo progetto che coinvolge oltre 9mila studenti proseguendo nell’impegno per il futuro anche delle nuove generazioni, portato avanti su diversi fronti, in primis con l’utilizzo di energie pulite e con lo sviluppo di progetti didattici a tema green”.

"PiùVitaSana" si sviluppa in due fasi: una sull’alimentazione e l’approfondimento delle diverse tipologie di nutrienti, l’altra sull’attività motoria e sui diversi aspetti del movimento con esercizi pratici. Agli alunni inoltre sarà consegnato un calendario che permetterà di tenere nota dei progressi e delle schede tematiche specifiche per ciascun alimento. Realizzato dalla Facoltà di Scienze Motorie dell’Università di Verona, il progetto è supportato da Regione Veneto, Miur Veneto e Coni Veneto.

IL PROGETTO - Attraverso il “Quaderno del benessere” distribuito nelle scuole, i ragazzi impareranno giorno dopo giorno ad acquisire un comportamento alimentare e motorio sano, coltivando nel tempo le buone abitudini, aiutati da insegnanti e genitori. Il quaderno sarà infatti lo strumento per monitorare gli stili di vita dei bambini, fin dall'infanzia: ho mangiato sufficienti porzioni di frutta e verdura oggi? Ho fatto abbastanza movimento? Ciascun ragazzo potrà rispondere a queste domande, compilando il proprio calendario individuale. I docenti si occuperanno invece dell'aggiornamento del calendario di classe settimanale, relativo all'attività motoria svolta e all'alimentazione seguita, proponendo agli studenti attività e contenuti tratti dalle schede didattiche di educazione fisica (coordinazione, resistenza, velocità, forza e flessibilità) e alimentare (acqua, lipidi, carboidrati, proteine, vitamine e sali minerali). Preziosi suggerimenti verranno anche dal decalogo motorio e alimentare, ottimi promemoria per uno stile di vita sano e attivo.

La distribuzione del “Quaderno del benessere” nelle scuole primarie veronesi e vicentine è già iniziata e gli alunni dell'istituto "Achille Forti" di Verona hanno ricevuto anche una sorpresa. A consegnare loro il manuale infatti è stato Damiano Tommasi, presidente dell'associazione italiana calciatori, che ha dato simbolicamente il via ufficiale all'iniziativa, ricordando l'importanza della diffusione di una nuova cultura motoria e alimentare fin dall'infanzia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, a scuola di alimentazione, benessere e sport: 9mila bimbi delle Elementari coinvolti

VeronaSera è in caricamento