Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Castelnuovo del Garda / Corso San Lorenzo

Verona, scoppia incendio in un caseggiato a Cavalcaselle. Indagini in corso: sarebbe doloso

Molti dubbi sul rogo di via San Lorenzo, nei pressi della chiesetta, che poco più di un mese fa aveva rischiato di essere abbattuta dalle fiamme che si erano sprigionate all'interno dell'ex canonica

Giornata di super-lavoro per i vigili del fuoco veronesi. L'incendio terribile di Povegliano, scoppiato giovedì nel primo pomeriggio in una ditta di rifiuti plastici, è seguito a quello, di diversa entità, scoppiato in un caseggiato di Cavalcaselle di Castelnuovo del Garda, via San Lorenzo, nei pressi della chiesetta. A fuoco è andato un edificio suddiviso in due diversi locali, uno adibito a deposito e un appartamento abitabile. L'allarme è scoppiato verso le 9e30 e sul posto sono state inviate due squadre dei pompieri, una da Bardolino e una da Verona, con le autobotti. Sul posto anche i carabinieri della Compagnia di Peschiera del Garda che stanno cercando di risalire alla cause.

Si teme che l'incendio sia stato appiccato, e quindi di natura dolosa. A prender fuoco i due piani del caseggiato di proprietà di un uomo torinese, che la utilizzava come disimpegno e casa per le vacanze stagionali. I pompieri hanno lavorato per tre ore e hanno messo in sicurezza la zona. L'intero edificio è stato dichiarato inagibile. Per essere occupato di nuovo sarà necessaria una ristrutturazione totale.

TRASCORSI INQUIETANTI - Alla luce degli avvenimenti scorsi, sempre a Cavalcaselle e poco distante da quest'ultimo incendio, non si esclude che si possa trattare di un piromane. La notte dell'11 dicembre un altro rogo aveva visto impegnati per ore pompieri e carabinieri, nell’ex canonica di Cavalcaselle, adiacente alla chiesa. L’ex edificio religioso, ora sconsacrato ma mai pienamente utilizzato, aveva preso fuoco verso le due di notte e le operazioni di spegnimento erano durate fino all’alba. La canonica era andata praticamente distrutta e l’area era completamente inagibile per rischio crolli. Anche in quel caso i motivi si erano tramutati in giallo. Inizialmente si pensava ad un corto circuito, nonostante l'interruttore generale fosse stato staccato da tempo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, scoppia incendio in un caseggiato a Cavalcaselle. Indagini in corso: sarebbe doloso

VeronaSera è in caricamento