Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Villafranca di Verona / Via Comotto

Verona, scoppia il boiler in taverna: sette persone all'ospedale per ustioni. Una grave

Ad avere la peggio è stato il padrone 70enne della casa in via Comotto a Dossobuono. Gigantesco bollitore artigianale senza valvola di sfogo messo a scaldare sul fuoco. Ha colpito i commensali di San Silvestro

In quindici a festeggiare il Capodanno in casa degli amici. Di loro sette sono finiti in ospedale, colpiti da getti di aria bollente, per l’esplosione di un boiler. Brutto quarto d’ora per coloro che erano alla tavola del cenone di San Silvestro nella taverna di casa di Giuseppe Gastaldelli, in via Comotto a Dossobuono. Alle 21 circa il boiler, di costruzione artigianale e riscaldato dal camino a legna, è saltato per aria gettando acqua bollente e schegge nelle immediate vicinanze. Vittime sono stati gli ospiti riuniti per i festeggiamenti dell’ultimo dell’anno. La metà di loro è finita all’ospedale e il padrone di casa, 70 anni, avrebbe riportato gravi ferite da ustioni, in pieno viso. Gastaldelli è stato ricoverato al Centro grandi ustionati di Borgo Trento e la prognosi è riservata.

Gli accertamenti dei carabinieri hanno permesso di scoprire che il serbatoio, senza alcuna valvola di sfogo, era stato piazzato in taverna, sol fuoco, dove avrebbe cominciato a riscaldare i termosifoni. Purtroppo l’assenza di uno sfiatatoio avrebbe trasformato il boiler in una bomba “a pressione”: così persino le saldature sono saltate e ha provocato il grave incidente di vapore, schegge e acqua bollente. Ad avere la peggio coloro che erano vicino al camino. Alcuni, come spiegano i quotidiani locali, sono stati ricoverati all’Orlandi di Bussolengo, altri a Borgo Trento. Tranne il proprietario di casa, sono stati medicati e dimessi con prognosi di guarigione tra i 5 e i 10 giorni. Nel quartiere tranquillo di Dossobuono dove è situata la villetta, al civico 70, in molti hanno sentito il botto. Sul posto sono giunti i carabinieri di Villafranca, i sanitari del 118 di VeronaEmergenza e i vigili del fuoco. Non sarebbe partita alcuna segnalazione nei confronti del 70enne, responsabile della realizzazione artigianale del boiler e, secondo il Codice penale, anche passibile di denuncia per lesioni colpose. Danni sono stati provocati anche alla struttura del caminetto, con alcuni crolli.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, scoppia il boiler in taverna: sette persone all'ospedale per ustioni. Una grave

VeronaSera è in caricamento