Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Borgo Roma / Via dei Bevilacqua

Verona, scippatori di anziani a 15, 17 e 20 anni: li trovano nascosti dentro un garage

Si erano rifugiati negli scantinati di un condominio dove abitava uno di loro. La polizia interviene mentre erano accovacciati sotto le auto. Fermato un altro giovane di 18 anni per possesso e spaccio di droga

E’ stato un sabato pomeriggio molto intenso per i poliziotti delle Volanti, quello appena passato. Grazie al loro intervento sono stati arrestati tre scippatori e un “apprendista” spacciatore, tutti di giovane età. Il primo episodio si è svolto intorno alle 17e30, quando alla sala operativa del 113 era arrivata la chiamata di soccorso per uno scippo di una borsetta subito da un'anziana in via Adelaide. I due autori non sono andati lontani, grazie all'identikit dettagliato fornito dalla vittima e da passante, che li aveva notati, assieme ad un terzo, seduti su una panchina in un parco nella vicina via Bevilacqua. Proprio verso quella direzione i due malviventi erano stati visti fuggire. Così, giunti sul posto e raccolte le informazioni necessarie, i poliziotti si sono messi alla ricerca raggiungendo poco dopo il cancello di spalancato di un condominio. Approfondendo i controlli, i poliziotti sono scesi nelle cantine dove hanno rinvenuto la borsetta scippata poco prima, contenente ancora gli effetti personali della anziana.

I ladruncoli sono finiti nei guai poco dopo: gi agenti li hanno scovati dentro il garage, accucciati dietro un grosso monovolume. Mentre due cercavano di scappare, invano, il terzo complice è stato ritrovato completamente disteso sotto il monovolume e bloccato. Si tratta di tre ragazzi dell’Est Europa: due albanesi, di 20 e 17 anni e un 15enne rumeno. Il primo, già schedato per episodi analoghi, è risultato essere proprietario della cantina dove era stata ritrovata la borsetta, mentre il secondo era stato già denunciato all’inizio del mese per uno scippo. Alla luce di quanto accertato i tre giovani sono stati arrestati per furto con strappo commesso in concorso. Mentre il maggiorenne è stato condotto davanti al giudice per il processo per direttissima e quindi sottoposto agli arresti domiciliari, i due minorenni, invece, sono stati ristretti nel carcere minorile di Treviso, a disposizione della Procura per i minorenni di Venezia.

GIRO DI DROGA - Il secondo episodio si è svolto pressoché contemporaneamente al primo e ha avuto come protagonista un altro giovanissimo, un veronese appena 18enne, che, verso le 17e40, in via Fortino, aveva incrociato la pattuglia della polizia, fuggendo poi contromano a bordo del suo motorino. Anche in questo caso il fuggitivo ha fatto poca strada: la "pantera" della polizia l'ha bloccato sulla strada, un isolato dopo. All’interno del motorino sono stati così rinvenuti due involucri di plastica contenenti hashish e marijuana. Il ragazzo non ha potuto far altro che confessare di averla comprata poco prima in stazione per conto di alcuni suoi amici "per i festeggiamenti dell’ultimo dell’anno". Il 18enne è stato denunciato a piede libero per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio e sanzionato per le infrazioni al Codice della strada commesse durante la fuga e per guida senza relativo patentino di guida.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, scippatori di anziani a 15, 17 e 20 anni: li trovano nascosti dentro un garage

VeronaSera è in caricamento