Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Tregnago / Via degli Artigiani

Verona, scheggia gli si conficca nella gamba e recide in parte l'arteria, artigiano rischia grosso

Intervento d'urgenza del 118 per Gino Bonamini, 78enne al lavoro nella sua ditta di Cogollo di Tregnago. Stava tagliando alcune lamiere quando è rimasto ferito alla coscia destra. Grave all'ospedale di San Bonifacio

Nuovo allarme per un infortunio sul lavoro avvenuto in un'azienda della provincia di Verona. Il titolare di un'azienda per la lavorazione di metallo è rimasto colpito alla gamba da una scheggia di ferro che gli ha parzialmente reciso l'arteria femorale. È dovuto intervenire d'urgenza il 118 con un'ambulanza dell'Ulss 20 di San Bonifacio per evitare che l'uomo si dissanguasse. Ha rischiato Gino Bonamini, artigiano 78enne veronese che era al lavoro nei capannoni della sua ditta a Cogollo di Tregnago, in via degli Artigiani. Secondo una ricostruzione dei carabinieri del posto, intervenuti assieme ai tecnici dello Spisal, l'uomo, verso le 11, stava tagliando alcune lamiere quando, per cause ancora in corso d'accertamento, una scheggia di metallo è sfuggita andando a conficcarsi sulla coscia destra. A dare l'allarme è stato il figlio che al momento dell'infortunio era presente. I sanitari del 118 lo hanno trasferito all'ospedale di San Bonifacio dove è stato medicato. Le sue condizioni, inizialmente ritenute gravi, sarebbero migliorate e non sarebbe mai entrato in pericolo di vita.

Un altro infortunio sul lavoro era avvenuto poche ore prima, alle 7e30, al maneggio "Garda equestrian center" di Bussolengo, dove una giovane ragazza era stata colpita con un calcio in pieno petto da un cavallo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, scheggia gli si conficca nella gamba e recide in parte l'arteria, artigiano rischia grosso

VeronaSera è in caricamento